Giorno: 20 Novembre 2015

Indagine congiunturale terzo trimestre 2015

Indagine_congiunturale_III_trim_2015Come di consueto la Camera di commercio comasca ha diffuso i dati dell’economia lariana in affanno.   «Il settore manifatturiero comasco non sembra essere riuscito ad agganciare saldamente la ripresa: per la terza volta la produzione industriale risulta negativa (-0,2%), in controtendenza al dato regionale (+1,7%) – viene specificato –. Due delle tre specializzazioni tipiche del comasco risultano in difficoltà: tessile e legno arredo». «Nel primo caso, tuttavia, potrebbe essere un contraccolpo dovuto all’ottima performance registrata nello stesso periodo dell’anno scorso – viene ricordato –. In generale, comunque, la flessione è imputabile alle piccole imprese che da lungo tempo pagano il conto più salato della crisi». Viene anche sottolineato che «L’occupazione resta l’aspetto più critico di questa crisi: il territorio porta a casa un’altra flessione (-3,3%)» e per il futuro «Le aspettative degli intervistati sono coerenti con questo quadro: vedono nero per quanto riguarda lavoro e mercato interno, mentre sono più ottimiste sul ruolo dei mercati esteri». Clicca qui per l’intera indagine. [md, ecoinformazioni]

28 novembre/ Shhhh… si cena! Truffa taciuta in padella

shhh si cena«Vestitevi comodi… Firmato Urban Action!» cena(lasagne classiche o vegetariane, salsiccia e patate o piatto a base di verdure, vino, acqua e caffè a 10 euro), sketch, animazione e divertimento garantiti sabato 28 novembre alle 19.30 all’Arci Mirabello in via Tiziano 5 a Cantù. Prenotazioni entro giovedì 26 novembre al tel. 328.6461062 o e-mail como@arci.it.

Variazione di assestamento

facciatapalazzocernezziMentre si sta discutendo il riequilibrio di bilancio a Palazzo Cernezzi arriverà a breve la previsione per l’esercizio 2015, che passa dai 177 ai 179 milioni di euro.

 

«È pronta ad approdare in consiglio comunale la variazione di assestamento del bilancio di previsione 2015 – annuncia il Comune di Como, che spiega –. La variazione è lo strumento giuridico-contabile che aggiorna il bilancio di previsione annuale alle vicende economiche e finanziarie sopravvenute ed alle nuove situazioni verificatesi dopo la sua approvazione».

«Per quanto riguarda i titoli in entrata e in uscita, la previsione passa da 177 milioni di euro (177.229.658,49) a 179 milioni di euro (179.237.371,49)» precisa il comunicato che annuncia l’approvazione in Giunta e il prossimo passaggio all’esame dei revisori dei conti, a cui seguirà l’arrivo in Commissione e quindi in Consiglio». [md, ecoinformazioni]

Salvatore Crotta 1865- 1911

locandina-A3-Salvatore-CrottaGeografo, bibliotecario, linguista, esposizione di «carte d’archivio, libri, cartoline, fotografie», a cura di Chiara Milani e Giancarlo Montorfano, alla Biblioteca comunale di Como, in piazzetta Venosto Lucati, aperta fino al 16 gennaio.

 

«A 150 anni dalla nascita, la Biblioteca comunale ricorda con una mostra Salvatore Crotta, 1865-1911, geografo e linguista, che diresse la Biblioteca di Como dal 1903 all’anno della morte a soli 45 anni di età – spiega il Notiziario comunale comasco –. Grazie alle carte di studio dell’archivio personale, la documentazione del suo lavoro di bibliotecario, gli autografi e i libri antichi che ha lasciato alla Biblioteca, è possibile ricostruire i suoi molteplici interessi confluiti nello studio delle scienze geografiche, approcciate con una visione unitaria caratteristica del periodo tra Ottocento e Novecento. Finiti gli studi classici, dopo un biennio di scienze e matematica a Torino, Crotta si laureò in Lettere all’Università di Pavia. Prima di dirigere la Biblioteca di Como, allora presso la sede del Liceo Volta, insegnò al Collegio Manzoni di Merate, fu docente di geografia all’Istituto Caio Plinio di Como e al Collegio De Amicis di Cantù. Collaborò assiduamente con l’Istituto Carducci di Como e fu segretario della Società storica comense. Accanto agli studi di fisica, di analisi algebrica, di geometria analitica e proiettiva, Crotta coltivò un’autentica passione per la cartografia e il disegno cartografico e approfondì la glottologia, disciplina che fu determinante nella sua formazione. Grazie agli studi linguistici poté affrontare il tema delicatissimo della trascrizione dei nomi geografici che furono oggetto di due dotte relazioni, al Congresso geografico internazionale di Berlino del 1899 su proposta del celebre geografo Giuseppe Dalla Vedova. Partecipò anche al IV Congresso Geografico Italiano del 1901 e al IX Congresso Geografico Internazionale di Ginevra del 1908. La sua prima monografia, edita nel 1894, era dedicata alla limnologia, la geografia fisica dei laghi della Brianza e del Segrino».

La mostra segue tre percorsi per far conoscere Salvatore Crotta. Il primo attraverso libri e documenti d’archivio «esposti per la prima volta», il secondo passa per il suo lavoro come bibliotecario, geografo, linguista e cultore di musica, l’ultimo per la sua bibliofilia. [md, ecoinformazioni]

Palazzo Cernezzi-Telecom accordo sulla fibra ottica

telecom italia«Scavi, occupazioni e tempi di intervento limitati» viene assicurato per l’intervento sulla banda ultra-larga che coinvolge Como e altre 100 città italiane per il 2016 e il 2017.

 

«All’indomani del completamento del piano di copertura delle reti ultraveloci fissa e mobile nella città, Telecom e il Comune di Como si sono incontrati nei giorni scorsi per stringere un nuovo accordo per garantire connessioni superveloci a partire da 100 Megabit al secondo (e potenzialmente fino a 1 Giga) con una ancora più elevata qualità nella fruizione di contenuti video in HD e una migliore esperienza di navigazione – spiega una nota –. L’iniziativa si inserisce nel nuovo piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH (Fiber To The Home), comunicato al Ministero dello Sviluppo Economico attraverso Infratel, che prevede entro marzo 2018 di raggiungere 100 città, tra cui, appunto, Como. Con l’adozione del nuovo programma di sviluppo dell’infrastruttura della rete in fibra ottica utilizzando l’architettura di rete FTTH, con la quale la posa della fibra va oltre i cabinet stradali raggiungendo direttamente le abitazioni e gli uffici, Telecom Italia dà ulteriore impulso ai processi di digitalizzazione per favorire il raggiungimento degli obiettivi indicati dall’Agenda digitale. Questo intervento va quindi ad aggiungersi al piano di sviluppo nazionale che già vede Telecom Italia impegnata nella realizzazione della rete NGAN (Next Generation Access Network) in tecnologia FTTCab (Fiber to the Cabinet), con l’obiettivo di raggiungere il 75% della popolazione entro il 2017».

«Per la posa dei cavi in fibra ottica verranno sfruttate le infrastrutture esistenti e in caso di scavi, saranno utilizzate tecniche e strumentazioni innovative a basso impatto ambientale che minimizzano i tempi di intervento, l’area occupata dal cantiere, l’effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, conseguentemente, i ripristini stradali» si assicura.

«Le potenzialità connesse alle nuove tecnologie sono infinite e oggi il futuro delle città e la loro qualità di vita passa anche per l’incremento delle infrastrutture di rete – afferma Lorenzo Spallino, assessore all’Informatizzazione, portale web e digitalizzazione procedure del Comune di Como –. La scelta di Telecom Italia di proseguire gli investimenti su Como è segno dell’attrattività del territorio. Per questo l’amministrazione stringerà un nuovo accordo per consentire di realizzare rapidamente gli scavi che si rendessero necessari, minimizzando sia i tempi d’intervento sia i relativi costi e l’impatto sulla città». [md, ecoinformazioni]

Afghanistan/ Donne e bambine senza diritti

Rawa

No all’occupazione militare dell’Afghanistan, no all’integralismo che uccide, nega i diritti, la dignità e il futuro. L’iniziativa del Cisda, realizzata in collaborazione con il Comune di Como, è caduta in un momento nel quale l’evidenza dei pericoli di guerre e fondamentalismi è percepita daA tutti. L’orrore degli integralismi non era altrettanto colto quando più di dieci anni fa Maryam Rawi era stata con le Donne in nero e con Amnesty International la prima volta a Como.

Purtroppo la situazione illustrata da Maryam Ravi (mai ripresa in viso per evitare che possa essere riconosciuta e uccisa al ritorno in Afghanistan), il 20 novembre nella Sala Stemmi di Palazzo Cernezzi piena, non è cambiata negli anni. Non solo non è migliorata con l’intervento Usa/ Nato, col maldestro tentativo di “esportare la democrazia”, ma è peggiorata perché mai come adesso i diritti umani sono negati per tutti e per le donne in particolare non solo da Isis e Talebani, ma da molteplici altre bande e signori della guerra che impongono i fondamentalismi con stupri, assassini, violenze di ogni genere. Le parole di Maryam Rawi che ha risposto alle domande di Manuela Serrentino e sono state tradotte Graziella Mascheroni del Cisda hanno evidenziato situazioni terribili: matrimoni coatti, negazione del diritto all’istruzione e al lavoro, subordinazione totale delle donne agli uomini, uccisioni per lapidazione, suicidi anche imposti, torture, stupri, negazione di dignità delle bambine, delle donne e di un intero popolo.

L’esponente di Rawa ha ringraziato il Comune di Como che ha svolto pienamente oggi la sua funzione di Città messaggera di Pace con l’intervento della vicesindaca Silvia Magni e  di Celeste Grossi di Paco-Sel. Significativa la serie di azioni di politica internazionali con il discorso di Mario Lucini il 19 alla manifestazione Como con Parigi, l’impegno per i diritti umani in Cina del 19 con la cittadinanza onoraria a Liu Xiaobo e l’incontro contro guerre e integralismi del 20 novembre.

Particolarmente interessante positiva la presenza di un gruppo di ragazzi della Riapamonti che hanno intervistato la relatrice e hanno lavorato con impegno e professionalità per realizzare un video dell’incontro che sarà presto montato e pubblicato dalla scuola.

On line sul canale di ecoinformazioni i video dell’iniziativa nei quali per motivi di sicurezza non è mai inquadrato il volto della relatrice afghana.

Guarda sul canale di ecoinformazioni tutti gli altri video.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: