ecoinformazioni on air/ Lavoratori usati e uccisi

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 di Metroregione di Radio Popolare del 21 settembre 2022. Ancora due morti sul lavoro. Questa volta a Moltrasio in provincia di Como dove stamattina sono stati trovati senza vita due operai di origine straniera in un container ad uso ufficio in una cantiere in via Ranzato. Se la causa diretta della morte è con tutta probabilità dovuta all’ossido di carbonio determinato da un braciere acceso per scaldarsi di notte, a ucciderli è stata la mancanza di dignità del lavoro che impegna persone usandole senza dare loro neppure la sicurezza di un riparo notturno umano.

Sono in corso le indagini per accertare le responsabilità delle aziende convolte nel cantiere, ma certamente il container non poteva essere adibito a abitazione. La notizia della tragedia  è arrivata mentre era in corso a Cernobbio un’attivo provinciale della Cgil che ha osservato un minuto di silenzio per la tragedia e ha immediatamente indetto insieme a Cisl e Uil un presidio per le 10 del 22 settembre avanti alla Prefettura di Como a cui hanno già aderito Pd, Sinistra Italiana, Rifondazione comunista e molte altre organizzazioni. Per Umberto Colombo, segretario della Cgil di Como, la manifestazione non sarà solo di protesta e di dolore per le ennesime  morti sul lavoro ma chiederà al Prefetto che finalmente venga messa la vita dei lavoratori e delle lavoratrici prima dell’interesse al profitto dei padroni.  [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: