Armi

Assemblea Rwm/ Proteste contro le bombe in Yemen

Un’assemblea degli azionisti decisamente movimentata, quella del colosso di armamenti tedesco Rheinmetall, che si è tenuta il 28 maggio all’hotel Maritim di Berlino; un ordine del giorno con al centro il solo tema di presentazione del bilancio aziendale dello scorso anno e i nuovi piani di sviluppo futuri, almeno in teoria. In realtà a «rovinare» la tranquillità del consiglio d’amministrazione sono arrivati numerosi attivisti, in corteo fuori dall’edifico dell’assemblea e pronti alla protesta dentro la sala, e azionisti attivi, tutti per contrastare la produzione di armi da parte dell’azienda, armi prodotte in Italia, esportate in Arabia Saudita e usate per alimentare la lunghissima guerra in Yemen. Proteste che hanno colto di sorpresa l’azienda, e la polizia è intervenuta, con maniere non proprio delicate.

(altro…)

I carri armati di Como senza frontiere contro le banche armate

«Arrivano i carri armati». Centinaia di carri “armati” di volantini, sono giunti  a Como per sostenere la XX marcia per i nuovi desaparecidos della rete Como senza frontiere, che si è svolta sabato 13 gennaio a Como, in via Florio da Bontà. Rumori di spari e esplosioni di ordigni, in sottofondo, scandivano i passi dei marcianti. Attivisti e attiviste di Csf, leggendo cifre carcihe di tristezza e di amarezza, si alternavano ai rumori, altri montavano e distribuivano gli origami.

(altro…)

Sulla pista di Ilaria Alpi

ilariaalpileccoA 20 anni dall’omicidio della giornalista e dell’operatore di Rai 3 Miran Hrovatin, Qui Lecco Libera e il Circolo ambiente Ilaria Alpi di Merone hanno organizzato venerdì 14 marzo a Lecco nella sala del Consiglio di zona 2 Sulla pista di Ilaria Alpun incontro con Andrea Palladino, autore di Trafficanti: sulla pista di veleni, armi, rifiuti [Laterza 2012, pagg. 212, 15 euro, disponibile anche in e-book]. Già on line sul canale di ecoinformazioni i video di Valentina Rosso dell’iniziativa. 

Guarda tutti gli altri video dell’iniziativa sul canale di ecoinformazioni.

Mozione armata/ Mossa mediatico-politica

francesco vignarcaFrancesco Vignarca, coordinatore della Rete italiana per il disarmo, giudica grave il pronunciamento bellico votato il 7 gennaio nel Consiglio regionale della Lombardia. Per il pacifista comasco la mozione approvata dal centrodestra con il voto favorevole di un consigliere del Pd  «non avrà alcun effetto pratico ed è solo una “mossa mediatico-politica”, ma sicuramente dimostra l’esistenza di un certo “clima” e il commento che diamo anche come Rete I taliana per il Disarmo è sicuramente negativo. Positive e interessanti alcune prese di posizione di chi ha votato contro (come Umberto Ambrosoli) e importante che Fabio Pizzul abbia richiamato la Legge Regionale su Riconversione industria bellica».

M5s contro le armi

movimento5stelleForte opposizione alla scelta di favorire ulteriormente il commercio delle armi è stata espressa il 7 gennaio dai consiglieri regionali lombardi di M5s che, nel corso del Consiglio regionale, hanno indossato una maglietta ed esposto cartelli con la scritta «Fuori le lobby delle armi dal Consiglio regionale, no all’esportazione di armi» contro lo snellimento delle pratiche burocratiche per l’esportazione di armi. Per leggere le prese di posizione dei consiglieri del M5s clicca qui.

Polvere da sparo

surpriseRendere più facile l’export di armi, questo l’obiettivo della mozione approvata il 7 gennaio in Regione Lombardia (45 sì, 27 no). La mozione, presentata dalla Lega Nord, è stata firmata da tutto il centrodestra regionale, ma il consigliere Pd Corrado Tomasi non ha voluto far mancare il suo inutile sostegno. Stupisce che questo personaggio sia stato in passato presidente della Comunità del Parco dello Stelvio ed anche  presidente del Consorzio Forestale dei Due Parchi (Stelvio e Adamello). Un naturalista armato? Un pistolero democratico? La sinistra è in polvere (da sparo). Non si registra, finora, alcuna reazione del Pd. Maroni invece ha prontamente dichiarato la sua volontà di dare attuazione immediata alla mozione. [Andrea Rosso, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: