Confindustria Como

Lavoreremo ancora? Innovazione o turbocapitalismo?

36318524_10216228260838715_5832800819031834624_nL’accademia Aldo Galli in via Petrarca 9 a Como ha ospitato, nel tardo pomeriggio di mercoledì 27 giugno, un incontro organizzato dal circolo Willy Brandt (rappresentato da Giuseppe Doria, che ha introdotto i lavori). Lavoreremo ancora? questa la domanda che ha dato il titolo alla conferenza e che ha avviato una riflessione condivisa da pubblico (di una trentina di persone) e relatori (Alfredo Biffi, professore del dipartimento di Economia dell’Università dell’Insubria, e Claudio Negro, ex sindacalista e rappresentante della fondazione Anna Kuliscioff di Milano; assente Salvatore Amura dell’Accademia Galli) sul futuro di un mercato lavorativo in cui le risorse umane cedono il passo alle macchine con sempre maggior frequenza.

(altro…)

Corrado Passera all’assemblea degli industriali comaschi: «Presto la madre di tutte le riforme»

Si è svolta lunedì 25 giugno a Cernobbio l’assemblea generale di Confindustria di Como, con il neo presidente nazionale Giorgio Squinzi e il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera. Nella sua relazione, il presidente degli industriali comaschi Francesco Verga non ha nascosto le difficoltà che stanno investendo il  territorio lariano e ha indicato le possibili strade per uscire dalla crisi. (altro…)

Indagine congiunturale rapida ottobre 2011

«Prosegue la fase di rallentamento per le aziende dei due territori rispetto alla situazione già rilevata in settembre – questo il dato elaborato per il mese d’ottobre da Confindustria Como e Lecco – Nel dettaglio, la maggior parte dei giudizi espressi indica una contrazione delle attività, sia sul fronte interno che verso l’estero, principale elemento propulsivo per la crescita nei primi 9 mesi dell’anno» (altro…)

Trend positivo per Confindustria Como e Lecco

«Mentre a livello nazionale si configura una netta frenata dell’attività industriale – spiegano le organizzazioni dei datori di lavoro dell’industria lariana –, i dati relativi alle imprese lecchesi e comasche evidenziano un dato meno preoccupante: nonostante alcune criticità, i primi sei mesi dell’anno segnano indicatori tendenzialmente positivi. Si prefigura tuttavia un rallentamento per il secondo semestre» (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: