Connessioni controcorrente

Conclusa la prima edizione di “Fuori mercato”, cinema sperimentale allo Spazio Gloria

La prima edizione di Fuori mercato – Como Independent Film Festival si è aperta il 22 marzo allo Spazio Gloria del circolo Arci Xanadù  con la proiezione di Amerika Square (Πλατεία Αμερικής – Plateía Amerikís, 2016, 85′) lungometraggio del regista greco Yannis Sakaridis. Una vicenda corale narrata con uno humour nero sotto le righe, in cui si incrociano diversi destini. «Ho sempre ammirato quelli che vogliono partire – commenta il narratore e co-protagonista del film – la passione con cui ti parlano di Parigi, Berlino, Göteborg. Eppure proprio queste persone incontrano grandi difficoltà per arrivare dove vogliono». 

(altro…)

24 marzo/ “Ammore e malavita” alla Piccola Accademia

Dopo il primo appuntamento di martedì scorso con il film Il concerto allo spazio Gloria, prosegue l’esperimento di cinema partecipato dal pubblico alla Piccola Accademia. Sempre con il sostegno di Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto “Connessioni controcorrente”,  sabato 24 marzo alle 20.30, in via Castellini 7, per il progetto Nuovo Cinema Cult ci sarà il film Ammore e malavita.

(altro…)

“Fuori mercato” allo Spazio Gloria// All’ingresso distribuzione del mensile ecoinformazioni

DSCN9485

«Un festival libero e indipendente, dedicato al cinema libero e indipendente». Così Enzo D’Antuono, presidente dell’Arci provinciale di  Como e del circolo Arci Xanadù, riassume l’essenza di Fuori mercato, il festival internazionale di cinema indipendente che è stato presentato alla stampa martedì 20 marzo allo Spazio Gloria di via Varesina 72, dove,  giovedì 22 marzo, si aprirà per la sua prima edizione, anticipata dalla proiezione di Mexico! Un cinema alla riscossa di Michele Rho, lunedì 19 marzo nella rassegna de I lunedì del cinema, e seguita dalla proiezione dei film vincitori la sera di lunedì 26 marzo e dalla proiezione di Upm – Unità di produzione musicale ( 77′, 2015) di Pietro de Tilla, Elvio Manuzzi, Tommaso Perfetti, alle 21 di martedì 27 marzo. (altro…)

22 febbraio/ “My Name is Adil”: proiezione e dialogo con il regista allo Spazio Gloria

27751527_1600444773375047_5630984912271744562_n

Prevista per giovedì 22 febbraio alle 21 allo Spazio Gloria del Circolo Arci Xanadù di Como (via Varesina 72) la proiezione del film My name is Adil, lungometraggio biografico realizzato da Adil Azzab (giovane regista marocchino di base in Italia, il film racconta la sua storia), Andrea Pellizzer e Magda Rezene. 

(altro…)

Cinegiornale ecoinformazioni/ Fuori campo e In memoria delle vittime delle frontiere

Il Cinegiornale di ecoinformazioni in  proiezione allo Spazio Gloria del Circolo Arci Xanadù a Como (di Andrea Rosso con video di Claudio Fontana), realizzato per Connessioni controcorrente (con il contributo di Fondazione Cariplo, da Arci Xanadù, Gruppo TeatroPopolare e ecoinformazioni) presenta alcuni passi dell’intervista a Giuseppe de Mola e l’annuncio dell’iniziativa di Como senza frontiere In memoria delle vittime delle frontiere  del 25 febbraio al confine tra Italia e Svizzera.

 

18 febbraio/ Aria, spettacolo e laboratorio per bambini alla Piccola Accademia

Domenica 18 febbraio alle 16 torna Connessioni Controcorrente con La domenichina dei piccoli alla Piccola Accademia di TeatroGruppo Popolare in via Castellini 7 a Como; l’appuntamento è con lo spettacolo-laboratorio per i più piccoli Aria che farà riflettere e giocare i bambini con le parole e la carta, facendo creare loro degli origami.

Ariel, la protagonista, è essa stessa aria, e la compone e la governa come un vestito, un colore… E gli elementi dell’aria le giocano intorno: l’eco, le note musicali, una libellula, una farfalla, e poi aquiloni, scie d’aerei e soprattutto un usignolo dal canto melodioso che allieta i giorni dell’imperatore, fino a che è costretto dal dispiacere a scappar via. Ma Ariel sarà capace dolcemente di riportarlo indietro.

 

Giocare con le parole vuol dire giocare con l’aria. D’aria sono le storie. L’aria è il fluido lieve che ci contiene e che conteniamo. È l’insieme dei suoni che emettiamo con la voce o con gli strumenti, perché è la causa e il veicolo del suono. C’è l’aria di una canzone. Aria è anche l’aspetto che ha il nostro volto, la nostra espressione. Aria è uno strumento di gioco infinito: prende la forma del contenitore, si fa plasmare dalle nostre mani meglio di qualunque creta, si infila ovunque e dovunque sfugge. È un momento. L’aria vuole essere pulita, vuole farsi respirare, vuole ispezionarci, curiosarci. È ecologia, prima di tutto.

Allo spettacolo seguirà una merenda e un laboratorio di origami per i bambini.

Con Olga Bini.
Regia di Giuseppe Adduci.

Ingresso: bambini 4 euro, adulti 6.

24 febbraio/ Festival della Canzone Comica alla Piccola Accademia di via Castellini

L’appuntamento di Connessioni controcorrente per sabato 24 febbraio alle 21 alla Piccola Accademia di TeatroGruppo Popolare è una novità tutta comasca: un festival dedicato alla Canzone Comica con la C maiuscola, al dialogo fra teatro e musica e alla valorizzazione della parola, del testo e del sorriso nella ricerca della nota giusta.
Con il tema della comicità si alterneranno sul palco dalle 20.30 gruppi e solisti del territorio, e non, per allargare le frontiere della discussione sociale ed esplorare nuove nicchie di artisti.

La volontà del festival è quella di riuscire a esprimere in modo leggero e al contempo intelligente le dinamiche sociali in atto, di coniugare divertimento e impegno e di favorire la conoscenza di quegli artisti di nicchia che hanno la caratteristica di comunicare attraverso il genere comico e ironico musicale.

Saliranno sul palco:

Chiazzetta – il punkautore, EELL SHOUS, HornytooRinchos, Premiata Forneria Campari, La trappola per tope, TheTabagisti, Vittorio Massa, Roberto Casanovi, Effetto53, Shark in a bottle.

Le canzoni, presentate da Lorenzo Canali di Ciao Como, verranno eseguite dal vivo e il pubblico sarà giudice della canzone comica dell’anno, così come della canzone simpaticamente più brutta.

Il rapporto esistente tra musica e comicità è nella nostra esperienza comune, troviamo da tempo immemore canzoni vivaci e spiritose, adatte alla festa, alla tavola e al vino; musiche allegre, canzoni destinate al ballo, al corteggiamento, dove il patire si trasforma in divertimento. Anche svariata musica colta e popolare ha avuto chiare finalità di intrattenimento piacevole, di satira, motteggio e i testi che l’hanno accompagnata non lasciano dubbi sulle sue intenzioni ludiche e di condivisione.

Al riso e alla festa si deve innanzi tutto partecipare, al canto ci si deve unire: la musica e il canto sono da sempre state impiegate anche per superare le esperienze dolorose individuali o collettive, non si potrebbe realizzare alcuna comicità se non si riuscisse anche a dare espressione ai grandi dolori, alla passione amorosa non corrisposta, all’odio e alle sofferenze più diverse.

Ricordiamoci che Allegro è il primo movimento di una Sinfonia e talvolta anche l’ultimo, come anche nella forma Sonata. E ricordiamo lo scherzo, i rondò, il capriccio, la fantasia, le danze veloci, talvolta inserite ad arte in contesti più seriosi per alleggerire l’ascolto; questo e molto altro si vuole celebrare e riproporre in chiave contemporanea con il Festival della Canzone Comica.

Ingresso a sottoscrizione (per lo svolgimento delle attività istituzionali dell’associazione) 10 €.

Per informazioni o prenotazioni: 3493326423, 3387985708 o info@teatrogruppopopolare.it

L’iniziativa è parte del progetto Connessioni controcorrente, percorso di rigenerazione culturale urbana firmato Arci Xanadù, Arci ecoinformazioni e TeatroGruppo Popolare, realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo.

 

 

3 febbraio/ “La farfala sucullo” alla Piccola Accademia

27072500_897172833741187_2375009504036824464_nSabato 3 febbraio alle 21, TeatroGruppo Popolare e Sulutumana portano sul palco della Piccola Accademia (via Castellini 7) La Farfala sucullo, spettacolo insignito del Premio Teatro e Shoà 2007.

(altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: