coordinamento comasco per la pace

CcP/ Nuovo Statuto/ Roberto Caspani presidente

Con l’elezione il 12 novembre del presidente Roberto Caspani, del vicepresidente Niccolò Introzzi e della segretaria Giovanna Tedone si è completato l’iter formale della nuova stagione del Coordinamento comasco per la Pace. Il CcP inizia una nuova storia confermando le scelte ideali per la Pace e i Diritti umani. L’assemblea telematica, del 28 ottobre che ha eletto il nuovo Consiglio, ha evidenziato una partecipazione molto ampia di comuni e associazioni aderenti, è stata coordinata dal presidente uscente Mario Forlano, ha approvato il bilancio 2019 e adottato un nuovo Statuto che modifica fortemente le caratteristiche del sodalizio definendo meglio – in accordo alle leggi del Terzo settore – organi sociali e loro poteri e puntando sulla conferma degli ideali che hanno sempre animato il Coordinamento dando loro maggiori e più condivise possibilità di concretizzarsi e prerogative di indirizzo all’assemblea degli aderenti che si afferma come organo sovrano per le scelte culturali e politiche del sodalizio.

(altro…)

Coordinamento comasco per la Pace/ Vergognosa scelta del governo contro i naufraghi

Il Consiglio direttivo del Coordinamento comasco per la Pace esprime indignazione e preoccupazione per il vergognoso provvedimento interministeriale con cui l’attuale Governo blinda ai naufraghi e ai migranti i porti italiani. Con questa decisione si viola il diritto internazionale di protezione delle vite umane. Ed è grave e inaccettabile che si prenda a pretesto un’epidemia che coinvolge l’intero globo per vessare ulteriormente persone in grave difficoltà e in cerca di una vita degna. L’Italia che oggi si auto-dichiara luogo insicuro è lo stesso Paese che ha ritenuto la Libia e i suoi lager un “porto sicuro”.

(altro…)

RINVIATO/ Incontro sui conflitti ambientali

L’incontro previsto per martedì 11 febbraio 2020, presso Lighthouse in via Garibaldi 59 a Como dal titolo I conflitti ambientali e la guerra agli ambientalisti, con la partecipazione del giornalista Luciano Scalettari, collaboratore dell’Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo è stato RINVIATO A DATA DA DESTINARSI. Il Gruppo Ambiente per il Mese della Pace 2020, promotore dell’incontro, comunicherà quanto prima la nuova data.

5 ottobre/ Canzoni e racconti di frontiera

42990367_1970732039656646_6025264393829220352_n.jpg

Angelo Maddalena canta e racconta il suo passaggio dalla frontiera ligure di estremo ponente. Una serie di diari e reportage da Ventimiglia raccolti nel libro Un anno di frontiera collegato al suo nuovo cd di canzoni Strade e contrade: di Liguria di lago e di altrove. Altrove è anche l’Argentina e l’incontro con le Madri di Plaza de Mayo, le canzoni del “pescatore insorto” del lago Trasimeno, e nuovissime canzoni come Amico de voto e altre. Un concerto che è anche una testimonianza di un percorso di canti sociali e di lotta del presente, con uno stile popolaresco e autoironico, poetico e incisivo.

Una serata del progetto Famiglia…porto sicuro con il contributo di Fondazione della Comunità Comasca.

Una serata promossa da Coordinamento Comasco per la Pace, Kibarè e I Frutti delle vigne.
Vai alla pagina Facebook dell’iniziativa
[AF, ecoinformazioni]

7 ottobre/ Menaggio/ Mio fratello che guardi il mondo

42646552_2063024330619651_1908911138263793664_n.jpg

 

Domenica 7 ottobre, alle 20,30, l’oratorio di Menaggio ospiterà l’incontro Mio fratello che guardi il mondo, organizzato dallo stesso oratorio insieme all’associazione In viaggio e al Coordinamento comasco per la pace. Interverrà Marina Buzzetti, infermiera che dal 2016 al 2018 ha prestato soccorso ai migranti nel Mediterraneo sulle navi di Save the Children e Open Arms.

“Dawla”/ Gabriele Del Grande indaga sullo Stato islamico


DSCN1499.JPG

Invitato all’oratorio di Sant’Orsola (viale Lecco 125) la sera di martedì 12 giugno in un incontro organizzato da Caritas Como, Symploké, Ipsia Como, Coordinamento comasco per la Pace, Paoline Como e “Il Settimanale della diocesi di Como”, Gabriele Del Grande ha riempito la sala con un pubblico di un centinaio di persone. (altro…)

2 giugno/ Tremezzina/ Humussiamo insieme

32776195_1677459722337111_1068077625425002496_o.jpgSabato 2 giugno dalle 19,30 si terrà nella Sala civica di Ossuccio (ora frazione del comune di Tremezzina, in via Andrea Castelli, nei pressi del parco giochi di Ossuccio) la tradizionale cena palestinese “Humussiamo insieme” organizzata annualmente (quella del 2018 è la settima edizione) dalla bottega Pianoterra di Menaggio, dal Coordinamento comasco per la pace e dall’associazione In viaggio, con la collaborazione della comunità palestinese della Lombardia e il patrocinio del comune di Tremezzina. (altro…)

Il Comune di Como per la Pace non c’è

Si è notata molto l’assenza del Comune di Como all’assemblea del Coordinamento comasco per la Pace del 19 aprile nella sede del Csv Insubria a Como. Il Comune capoluogo infatti, per delega del sindaco Lucini, confermata da Landriscina, presiedeva il sodalizio forte dell’adesione di una trentina di comuni e di una quarantina di associazioni. (altro…)

Como ricorda le vittime innocenti delle mafie

DSCN9541.JPG21 marzo: la data della Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie non è certo casuale. La ricorrenza è stata ufficialmente istituita dalla legge dell’1 marzo 2017, ma è stata celebrata già dal 1996 in corrispondenza del primo giorno di primavera, a simboleggiare il rinnovo della vita e della speranza, ma anche una rinata volontà di attivarsi per coltivare quei valori civili che costituiscono il primo e più efficace antidoto alla criminalità organizzata e a chi la esercita e la diffonde: memoria e impegno dei singoli e della collettività, dunque, ma anche giustizia, democrazia, nonviolenza, attenzione verso il prossimo.

(altro…)

Antimafie/ Don Merola: «Gli educatori stiano vicini ai ragazzi»

2018-03-16 09.50.25 2.jpgSala piena per l’ultimo dei tre incontri organizzati da Libera Como e Coordinamento comasco per la Pace con Don Luigi Merola in previsione del 21 marzo, Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa si è svolta la sera del 16 marzo al Municipio di Lipomo (il primo incontro si era svolto ad Appiano Gentile la sera precedente, il secondo sempre a Lipomo nella mattinata del 16 marzo, all’auditorium dell’oratorio di San Vito, rivolto agli alunni di scuola media di primo grado). L’iniziativa è stata introdotta dai saluti di Alessio Cantaluppi, sindaco della cittadina, Mario Forlano, presidente del Coordinamento comasco per la Pace, e Michela Ratti, dirigente dell’Istituto comprensivo Como – Lora – Lipomo. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: