Giorno: 10 Dicembre 2013

Diritto e diritti migranti

selmigrantiMartedì 10 dicembre per Giornata internazionale dei Diritti umani,  all’Unione circoli cooperativi di Albate Sinistra ecologia libertà ha animato un incontro di approfondimento tecnico e politico nell’ambito della campagna  Mai più tragedie nel nostro mare. Nella serata, aperta dal coordinatore provinciale di Sel Marco Lorenzini, seguita da una decina di persone, l’intervento di Grazia Villa ha messo a fuoco le questioni giuridiche connesse alla privazione dei diritti dei migranti sempre più gravi nel nostro paese mentre l’intervento di Luciana Carnevale, impegnata da anni nell’accoglienza a Como, ha fornito informazioni sulla situazione locale ed in particolare sugli effetti di norme sbagliate ingiuste e di una burocrazia opprimente e vessatoria. Già on line sul canale di ecoinformazioni i video dell’iniziativa.

Sabato 14/ Aperitivo in villa

aperitivo in villaSabato 14 dicembre Aperitivo in villa con Severino Proserpio per i Bambini di Ornella. L’iniziativa, grazie al patrocinio del Comune di Como, si svolgerà a Villa Olmo  e inizierà alle 18 con la presentazione dell’associazione e il video sui talibè realizzato dal gruppo di Caserta. Alle 19 concerto del Duo Madera, mostra di pittura dell’artista Monica Sesana, mostra fotografica di Nicola Tranquillo. Alle 19 buffet del Cfp di Monte Olimpino. Alle 21 spettacolo di musica popolare con Musica spiccia. La partecipazione è a offerta libera a sostegno de I bambini di Ornella. [Presto on line su ecoinformazioni]

No alla chiusura di Menaggio e Mariano Comense

sanitaGli ospedali di Menaggio e Mariano Comense rischiano di chiudere. Le strutture sono stati infatti inserite dal Ministro Lorenzin nella lista dei 175 presidi sanitari che contano meno di 120 posti letto e considerati “inefficienti e fonte di sprechi”. La Cgil di Como è contraria alla proposta

(altro…)

Bloccata via Paoli a Camerlata

blocco camerlataUna decina di manifestanti adulti e altrettanti giovani hanno bloccato il 10 dicembre  a intermittenza l’ingresso in città da via Pasquale Paoli a Como nei pressi di Camerlata. Nel volantino lo slogan L’Italia si ferma cioè rinunciare a futuro e speranza per sostituire tutto con un’arroccamento identitario fondato sulla difesa della dignità italiana. Nelle voci di coloro che bloccano il traffico il consueto armamentario di populismo e qualunquismo: «con noi nessun partito, «se vengono i politici li cacciamo», «via il governo, sono tutti ladri», «stiamo lottando anche per te, unisciti a noi». (altro…)

Nessuna sfiducia per Cavadini

comuneLa maggioranza sostiene il proprio assessore alla Cultura, vengono approvate le zone non metanizzate e bocciata la Suap di BonBer alla rotonda alla fine di via Paoli su cui due consiglieri di maggioranza escono però dall’aula con le opposizioni (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: