Emilio Russo

Video/ Emilio Russo/ Amico, professore, compagno

Grande attenzione, moltissimi partecipanti e tanto affetto, stima e commozione nel ricordare, nel Convegno on line, organizzato sabato 21 novembre, da Articolo1 per un primo ricordo della figura politica e culturale di Emilio Russo.

Guarda a diretta facebook dell’iniziativa.

Emilio Russo La politica come scelta etica


In memoria di Emilio Russo sabato, 21 novembre alle 15 Convegno in diretta streaming sulle pagine Fb di Arci Como e Arci ecoinformazioni
, Articolo Uno Lombardia, Restart Rivista, CulturaPolitica. Emilio è stato anche una delle firme di ecoinformazioni. Alcuni dei suoi interventi sono custoditi nel suo blog Ciclostilato in proprio.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Ciao Emilio

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 18 settembre di metroregione di Radio Popolare/ Dopo giorni di ricerche è stato trovato il corpo di Emilio Russo, uscito dalla sua casa di vacanza a Lezzeno il 15 settembre per una passeggiata finita in tragedia. Emilio Russo, ultimo segretario del Pci di Como, consigliere regionale, assessore, scrittore, giornalista, docente è stato per 50 anni  tra le personalità politiche più attive della sinistra, fondatore e coordinatore a Como di Articolo 1. Emilio era anche un collaboratore di ecoinformazioni  con il blog Ciclostilato in proprio e un amico.

(altro…)

Emilio Russo/ Politico fino alla fine

E’ un giorno tristissimo e forse il lutto cittadino per don Roberto si estende anche al ricordo di Emilio Russo, un amico e un politico vero. Per ricordarlo nel modo più giusto c’è il suo ultimo post pubblicato il 15 settembre, poco prima della sua morte.

(altro…)

ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 18 settembre/ Emilio Russo

Emilio Russo c’è sempre stato nella vita politica comasca degli ultimi 50 anni e sempre ha avuto un ruolo rilevante: dirigente politico, consigliere regionale, assessore, animatore di sintesi politiche e di analisi profonde. Dagli archivi di ecoinformazioni proponiamo per ricordarlo alcuni suoi interventi degli ultimi anni. Ciao Emilio.

Ciao Emilio

L’eleganza di Emilio e la sua ironia costituivano un tratto essenziale della sua intelligenza. Era stimolante  confliggere con le sue idee persino essere colpito dalle sue critiche tranchant. Emilio è stato un insegnante, un intellettuale, un politico. La politica era il suo orizzonte, era convinto che l’alternativa a essa fosse la barbarie. Quando gli chiedemmo di scrivere per ecoinformazioni  non si stupì. Accettò convinto che fosse possibile e necessario sviluppare dibattito senza pregiudizi senza rifugiarsi ciascuno nella propria nicchia. Il blog che per noi ha animato, non casualmente “Ciclostilato in proprio” per significare la sua scelta di autonomia totale, ci ha regalato analisi profonde, critiche articolate radicali, mai volgari o violente, della cattiva politica e anche della non politica di destra e di centrosinistra. Unica consolazione al dolore della sua morte la possibilità di leggerlo ancora. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Ci si salva insieme

Attorno ai letti in cui soffrono – e muoiono –  migliaia di italiani, attorno agli ospedali in cui medici e infermieri si prodigano instancabilmente – anche per rimediare a un’organizzazione sanitaria indebolita e sfregiata da tagli e logiche rapaci – , attorno alle case in cui il disagio dell’isolamento si unisce all’apprensione per sé e per i propri cari e alla preoccupazione per il futuro di tutti, si è ormai scatenata una macabra danza di politici irresponsabili e di demagoghi sfaccendati che seminano ad arte i germi del catastrofismo con l’intenzione non tanto nascosta di evocare il “tanto peggio, tanto meglio”. Gente che dipinge un’Italia in preda a jacquerie e assalti ai forni – anzi sembra spingerla verso questo scenario-  con l’intento di lucrare qualche spicciolo di consenso sulla tragedia degli italiani. Tra loro c’è chi a questo esito affida le proprie speranze di nascondere il fallimento delle proprie imprese politiche, di quelle di ieri e di quelle più recenti. Chi da subito aveva mostrato –nei partiti di opposizione e sui giornali-  una irriducibile avversione nei confronti del governo “giallo- rosso” aspetta con ansia di poter dire: avete visto, l’avevamo detto.

(altro…)

La vittoria del buon governo e delle radici antiche della sinistra

L’attenzione parossistica con cui sono state seguite le Elezioni in Emilia Romagna – molto meno in quelle che si sono svolte in Calabria – è derivata dal fatto che Matteo Salvini ha fatto dello scontro elettorale l’occasione per dare una spallata al governo e per certificare l’estinzione della sinistra in una regione simbolo del riformismo.

(altro…)

Un Craxi senza politica

Il ventennale della morte di Bettino Craxi e il film di Gianni Amelio attualmente nelle sale hanno riacceso il dibattito su uno dei principali protagonisti della fase terminale della “prima Repubblica”, scoperchiando – purtroppo- anche la pentola dei luoghi comuni e delle opposte partigianerie ormai aduse ad esprimersi con l’insulso linguaggio dei like. La trasfigurazione di Craxi, in un senso o nell’altro, avviene con una deformazione che è conseguenza dello smarrimento delle categorie politiche e che riproduce gli schemi che si sono affermati nella discussione pubblica negli ultimi decenni.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: