Svolta civica

Covid-19/ Fondo d’emergenza per turismo e cultura: la proposta di Svolta Civica

Barbara Minghetti, consigliera di Scelta civica al Consiglio comunale di Como, ha presentato un ordine del giorno per costituire un fondo a sostegno delle imprese e delle istituzioni messe in gravissima crisi dalla necessità di limitare il contagio chiudendo attività e spazi culturali e di aggregazione.

(altro…)

Civitas, Pd e Svolta civica per Dea e Consulta ambientale

Civitas, Partito democratico e Svolta Civica presenteranno il 15 dicembre due delibere per la Dichiarazione dell’emergenza climatica e per l’istituzione della Consulta ambientale. Nel giro di poche ore quindi con documenti diversi, ma finalizzati allo stesso risultato, dopo l’inverosimile rifiuto che ha determinato la fine del dialogo tra Fff e Giunta Landriscina, l’intero mondo ambientalista, i sindacati e gli altri aderenti uniti nella rete Como per il clima e il centrosinistra comasco tentano di superare negazionismo e mortificazione della democrazia. Il documento di Civitas, Partito democratico e Svolta Civica.

(altro…)

Video/ Tutte le opposizioni (meno Rapinese) per un trasporto urbano sostenibile

Il 26 novembre mattina Civitas Progetto Città, Partito Democratico, Svolta Civica e Movimento 5 Stelle hanno presentato la loro delibera sulla necessità di una seria riforma del trasporto pubblico locale, partendo in particolare dai punti che la gara d’appalto per il servizio (continuamente rimandata) dovrebbe assegnare per garantire una città più aperta, più sostenibile e a misura di cittadino.

(altro…)

Svolta civica/ Vittorio Nessi per candidati senza carichi giudiziari pendenti

Mozione del gruppo consiliare Svolta civica in merito alla richiesta di dichiarazione dei carichi pendenti da parte dei candidati alle nomine del sindaco in enti, aziende e istituzioni partecipate dal comune di Como.

Viale Varese/ Svolta civica contraria a nuovi parcheggi sotto le mura

 

svolta civica traglio

 

La dichiarazione preliminare di Vittorio Nessi , consigliere comunale di Svolta civica, al consiglio comunale di lunedì 2 luglio. «È di questa mattina la notizia della formalizzazione di una nuova proposta che riguarda l’area destinata alla sosta lungo viale Varese.
Gli ingegneri Gianmarco Tavola e Davide Zizolfi hanno protocollato in questo Comune un progetto che prevede la riqualificazione dell’intera area, oltre a un ragguardevole aumento dei posti auto.
(altro…)

Svolta civica/ Villa Olmo: fare chiarezza sulla nuova gestione

35530605_10216154225867887_915816460641632256_nIl gruppo consiliare di Svolta civica per Como esprime preoccupazione per la mancanza di un progetto noto di gestione per il parco botanico di Villa Olmo, recentemente ristrutturato. Di seguito il comunicato stampa:

(altro…)

Mense scolastiche/ Svolta Civica: «L’assessore porti in consiglio comunale il bando»

Svolta civica si è espressa sulla questione mense scolastiche individuando due soluzioni possibili: «La questione dell’esternalizzazione del servizio refezione scolastica è seria e complessa. Le soluzioni prospettabili sono sostanzialmente due: realizzare uno o più nuovi centri cottura centralizzati, da cui servire “per scodellamento” le scuole della città, oppure appaltare il servizio ad aziende specializzate che assolvano ai compiti di preparazione e distribuzione dei pasti».

(altro…)

Csf/ Incontro sui migranti con Svolta civica per Como

I portavoce di Como senza frontiere Annamaria Francescato e Fabio Cani hanno incontrato nel pomeriggio di giovedì 15 febbraio 2018 alcuni esponenti della lista Svolta Civica per Como (il capogruppo, Vittorio Nessi, e Mauro Migliavada), che siede all’opposizione. L’incontro, avvenuto nel quadro di una serie di scambi di vedute con i rappresentanti politici delle minoranze, con l’obiettivo generale di tenere alta l’attenzione sull’evoluzione degli effetti “locali” della situazione delle migrazioni, si è incentrato sulla possibilità di condivisione delle informazioni e su concrete ipotesi di iniziativa politica all’interno dell’amministrazione locale.

Al di là di differenti vedute su alcune questioni, e con la coscienza che l’attuale maggioranza è del tutto insensibile a richieste specifiche su tali argomenti (tutte le ipotesi di delibere delle minoranze sui problemi connessi alle migrazioni sono state respinte) mortificando il ruolo del consiglio comunale e delle rappresentanze della cittadinanza, è comunque emersa la disponibilità a promuovere l’iniziativa politica per migliorare la situazione delle persone migranti presenti a Como, affrontando tematiche come la cosiddetta “emergenza freddo”. In particolare, è stata analizzata la necessità di promuovere il controllo della qualità dell’accoglienza istituzionale, esigenza più volte avanzata anche in incontri pubblici.

È stata assicurata la prosecuzione in futuro di contatti periodici.

Nei prossimi giorni, Como senza frontiere proseguirà gli incontri con altre forze politiche di minoranza.

Svolta Civica/ barriere architettoniche: bocciato dalla maggioranza il piano di abbattimento

svolta civica traglio
“La maggioranza rinnega sé stessa e boccia la proposta di un Piano di abbattimento delle barriere architettoniche. Siamo al muro di gomma più incomprensibile.
Questa maggioranza ha dimostrato ancora una volta non soltanto di avere poche idee, ma di voler disattendere anche le poche che ha.
Ieri sera i voti della maggioranza hanno bocciato una mozione del consigliere Aleotti che chiedeva una mappatura completa delle barriere architettoniche tuttora esistenti in città, per poi predisporre un Piano organico di abbattimento graduale delle stesse (Peba).
Ebbene, davanti alla sensata mozione ci saremmo aspettati un voto all’unanimità.
Invece, i consiglieri di maggioranza hanno avuto il coraggio di respingere la proposta, adducendo motivazioni incomprensibili e irresponsabili.
A tutto ciò si aggiunge il fatto sconcertante che, pur di fare muro di gomma di fronte a
una proposta arrivata dall’opposizione, la maggioranza ha rinnegato ciò che essa stessa
propone nel proprio programma elettorale, in cui – al punto 10, pagina 19 – si indica tra le varie promesse la “stesura e approvazione del Piano di eliminazione delle barriere
architettoniche (Peba). Esattamente lo stesso piano proposto dall’opposizione e ieri sera
bocciato dall’aula.
Anche recentemente, il sindaco Landriscina ha voluto ribadire l’importanza del confronto e della condivisione nella sua azione amministrativa. Ci domandiamo dove sia la condivisione in un simile atteggiamento”. [Barbara Minghetti, Maurizio Traglio, Vittorio Nessi – Svolta Civica]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: