Giorno: 4 Novembre 2014

Clima disteso a Como tra Pd e Cgil

pdLa segreterie provinciali comasche del Partito democratico e della Cgil si sono incontrate lunedì 3 novembre per trarre una valutazione comune della situazione politica e sociale nazionale e locale. «Occorre  –  scrive in una nota il Pd comasco – un maggiore reciproco rispetto nonché il riconoscimento delle diverse funzioni di rappresentanza, orientate entrambe alla costruzione del cambiamento e del bene comune». Sembrano, quindi, messi da parte i litigi che gli esponenti del partito e del sindacato avevano ingaggiato sui social network nei giorni della Leopolda e della manifestazione di Roma.

«Entrambe le Segreterie –  continua la nota – hanno convenuto sulla necessità di mettere al centro dell’azione del governo il tema del lavoro e dell’occupazione, grazie ad una politica economica che abbandoni la logica del rigore fine a se stesso e punti invece sullo sviluppo e sulla redistribuzione del reddito. Un obiettivo che può essere al meglio valorizzando, nel rispetto delle diverse funzioni e reciproche autonomie, il dialogo sociale ed il confronto tra il governo e le organizzazioni sindacali. Secondo le Segreterie occorre, infatti, un maggiore reciproco rispetto nonché il riconoscimento delle diverse funzioni di rappresentanza, orientate entrambe alla costruzione del cambiamento e del bene comune. In particolare si è ritenuto importante, al fine di rendere utile ed efficace il confronto con le rappresentanze sindacali, arrivare ad una legislazione che definisca i criteri per la certificazione della rappresentatività.Infine le due Segreterie hanno convenuto di attivarsi, a partire dal coinvolgimento dei parlamentari comaschi, per la modifica della norma, contenuta nella Legge di Stabilità, che rischia di portare alla chiusura dei patronati che svolgono una preziosa attività di assistenza e di consulenza su pratiche previdenziali  e socio-assistenziali in forma gratuita a tutti i cittadini». [aq, ecoinformazioni]

I Giovani democratici per la scuola di Renzi

giovani democratici como2014I Giovani democratici di Como si attivano a sostegno della proposta governativa La buona scuola e si mobilitano con una serie di volantinaggi nelle scuole della città. Leggi nel comunicato stampa le dichiarazioni di Tommaso Legnani che giudica molto positivamente la proposta renziana. Come in altri campi è completa la divergenza di valutazioni tra gli esponenti della maggioranza del Pd e le sinistre che dentro e fuori la Cgil bocciano come distruttivo, truffaldino e palesemente antidemocratico, anche per le modalità populistiche con le quali viene presentato al Paese, il documento del governo. 

Scatti di Parada par Tücc

mostra parada 2014Mostra fotografica, «grazie all’instancabile lavoro del laboratorio di fotografia» della Parada 2014, inaugurazione, «accompagnata dagli artisti di strada della Parada par Tücc dal brindisi della Parada», venerdì 7 novembre, dalle 18 alla Feltrinelli di Como, in via Cesare Cantù 17, segue festa al Bebop Caffè Como in via Paoli. L’esposizione resterà aperta con gli orari della libreria fino al 30 novembre.

Cittadella sanitaria: no ai tagli della Regione

0-10603861-santanna«Le affermazioni dell’assessore Mantovani sono l’ennesima doccia gelata che si abbatte sulle speranze comasche di invertire una tendenza apparentemente senza soluzione di continuità  – commenta Matteo Mandressi, segretario provinciale Fp Cgil – Ticosa, paratie, campus universitario, sono alcuni degli snodi che gettano la convalle in un immobilismo senza via di uscita»

Cittadella della salute in via Napoleona: approfondimenti e confronti con esperienze in essere. Questo il titolo del seminario che la Camera del lavoro di Como, insieme alla Funzione pubblica e al sindacato pensionati della Cgil, organizza il 6 novembre presso la circoscrizione tre di piazza Camerlata.
«In continuità con iniziative analoghe già promosse negli anni scorsi – commenta Matteo Mandressi, segretario Fp – riteniamo necessario imprimere un’accelerazione decisiva ad un progetto fondamentale per la nostra città. Le affermazioni dell’assessore Mantovani sono l’ennesima doccia gelata che si abbatte sulle speranze comasche di invertire una tendenza apparentemente senza soluzione di continuità. Ticosa, paratie, campus universitario, sono alcuni degli snodi che gettano la convalle in un immobilismo senza via di uscita».
Il progetto della cittadella sanitaria, frutto dell’accordo di programma del 2011 condiviso anche dalla regione Lombardia costituisce un incredibile occasione di rilancio, sia per l’erogazione di servizi pubblici e del privato sociale che per lo sviluppo urbanistico della città: «Non possiamo immaginare di ripartire da zero, non possiamo pensare che la Regione scelga di tagliare i fondi necessari per concludere un percorso apertosi nel 2003, con l’accordo di programma per la costruzione del nuovo ospedale. Chiediamo a tutti i soggetti politici che insistono sul territorio di fare la propria parte, il polo della cittadella sanitaria deve divenire completamente operativo in tempi rapidi».
Nel corso del seminario ci si confronterà con l’esperienza dell’Emilia Romagna che ha già costituito 55 Case della Salute e ne ha programmate altre 69. Un modello di sviluppo del sistema socio assistenziale che mette al centro l’individuo portatore di diritti coniugato col proprio territorio. [aq, ecoinformazioni]

Torneranno i prati/ Olmi e la Grande Guerra al cinema

torneranno_i_pratiGiovedì 6 novembre esce nelle sale Torneranno i prati, il nuovo lavoro cinematografico di Ermanno Olmi, dedicato alla Grande Guerra in occasione del Centenario dagli inizi della Prima Guerra Mondiale.

Siamo sul fronte nord-est, dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917 sugli Altipiani. Nel film il racconto si svolge nel tempo di una sola nottata. Gli accadimenti si susseguono sempre imprevedibili: a volte sono lunghe attese dove la paura ti fa contare, attimo dopo attimo, fino al momento che toccherà anche a te, tanto che la pace della montagna diventa un luogo dove si muore. Tutto ciò che si narra in questo film è realmente accaduto. E poiché il passato appartiene alla memoria, ciascuno lo può evocare secondo il proprio sentimento.

Torneranno i prati sarà in proiezione allo Spazio Gloria di via Varesina 72 a Como giovedì 6, venerdì 7, sabato 8, domenica 9 e mercoledì 12 novembre alle 21. Ingresso riservato ai soci Arci 7 euro (ridotti 5 euro).

Il regista Ermanno Olmi

8 novembre/ Down Verso al Gloria

ImmagineL’associazione Down Verso – famiglie e persone con sindrome di Down, invita in occasione del quindicesimo anno dalla fondazione dell’Associaizone e della giornata sulla sindrome di Down, sabato 8 novembre allo Spazio Gloria di via Varesina 72 a Como per una giornata che farà emozionare e riflettere. Alle 16 proiezione del film L’ottavo giorno di Jaco Van Dormael, in concorso al 49° Festival di Cannes presentato da Alberto Cano. A seguire aperitivo. Ingresso 7 euro. Info www.downverso.it, info@downverso.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: