Donne

Women peacebuilders/ Noi siamo unite nel chiedere la pace

Siamo donne degli Stati Uniti e della Russia profondamente preoccupate per il rischio di una possibile guerra tra i nostri due paesi, che insieme possiedono oltre il 90% delle armi nucleari del mondo. Siamo madri, figlie, nonne e siamo sorelle, l’una per l’altra.

(altro…)

Giornata internazionale delle donne/ Pensieri di pace in giorni di guerra

Fino a quando i diritti non saranno per tutte, in tutto il mondo, fino a quando il corpo delle donne continuerà a essere usato come luogo di potere maschile e campo di battaglia, ovunque noi donne cerchiamo di manifestare il desiderio di libertà-liberazione: nelle case, nelle piazze, nelle strade, nelle guerre, avremo purtroppo ancora bisogno di date simboliche come l’8 marzo.

(altro…)

8 marzo/ Como pride e Non una di meno/ Sciopero

Martedì 8 marzo 2022, dalle ore 15,00, in Piazza Verdi, Como, Non Una Di Meno Como e Como Pride lanciano un presidio, aderendo allo sciopero femminista e transfemminista nazionale.

(altro…)

5 e 6 marzo/ Arte per le donne alla Lissi

Il 5 e il 6 marzo, l’associazione Alfonso Lissi organizza, presso la propria sede di via Ennodio 10 a Como, l’esposizione Arteamoreperledonne. Questo evento si inserisce nel contesto di Spazio Lissi, precedentemente inaugurato alla mostra Lis-piazza di settembre del 2020 e seguito da Crisic. Il punto svolta a dicembre 2021.

(altro…)

Ucraina/ Wilpf/ Sostenere la società civile contro la guerra

Women’s International League for Peace and Freedom chiede di ridurre l’escalation del conflitto in Ucraina. L’Europa deve investire nel dialogo attraverso i meccanismi dell’Osce e sostenere le organizzazioni femminili e le reti di costruttori di pace e difensori dei diritti umani nella regione.

(altro…)

Partorire in un sacco a pelo nell’Europa dei muri e dei reticolati

Nella giornata Giornata globale per le vittime delle migrazioni, a Como, domenica 6 febbraio dalle 15 alle 16, ai giardini pubblici che affacciano sulla riva del Lago, presso il Monumento alla Resistenza Europea, con Como senza frontiere «per chiedere il riconoscimento dei diritti delle persone migranti, per non dimenticare la strage continua ai confini della Fortezza Europa, per restare umani», ci sarò anche io – come cittadina, come dirigente dell’Arci, come coordinatrice provinciale di Sinistra Italiana, come Donna in nero. E ci saranno altre donne, spero tante.

(altro…)

Traumi, donne, case gialle: il cinema racconta l’interruzione volontaria di gravidanza

I traumi sono come nodi: stringono forte, sono difficili da sciogliere, stanno lì, ingarbugliati, ad occupare una protuberanza del vissuto, creando spesso e volentieri un ostacolo mutevole e ostinato verso orizzonti (forse) sereni. Le persone si adattano, «vanno avanti» si dice, crescono intorno al trauma inglobandolo fino a renderlo parte del proprio bagaglio di vita, seppellendolo insieme a tanti altri scatoloni nella soffitta della propria mente con la speranza di averlo reso innocuo. Quando invece non succede – e continua a dolere nel retro di molti pensieri, molteplici sono i percorsi intrapresi, più o meno accidentati, per allentare le maglie strette di quel nodo.
Quello di Valeria Ciceri e Marina Vota passa attraverso un film, Esa casa amarilla (“quella casa gialla”, in italiano): un racconto contemporaneo, corale e intimo, sull’esperienza dell’aborto nella vita di una donna.

(altro…)

Nicoletta Pirotta / lo sciopero globale delle donne

Con un’intervista a attac-italia.org, l’attivista comasca Nicoletta Pirotta racconta l’esperienza e gli obiettivi di FemmSdC,  gruppo femminista attivo nella Società della Cura, rete italiana di oltre 400 associazioni: “È un femminismo, quello di oggi, che vede il protagonismo di una nuova generazione di donne, le quali, seppur in una condizione lavorativa, sociale ed individuale di precarietà, si riconoscono una coscienza critica in grado rimettere di nuovo tutto in discussione”.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: