SLIDE

ecoinformazioni 655

I 120 anni della Cgil di Como, gli effetti della guerra in Palestina e molto altro. Questo è il settimanale 655 di ecoinformazioni, che continua a guardare al futuro anche tramite l’impegno dei ragazzi del Servizio Civile Universale entrati in servizio da due settimane per il progetto Cittadinanza attiva: memoria fertile per un futuro di nonviolenza e Pace.

Per continuare a dare voce a chi non ne ha potete rinnovare la tessera di ecoinformazioni con la campagna di tesseramento Fallo!.

Buona lettura.

Leggi online il 655

Cgil Como per Guglielmo Epifani

«La prematura scomparsa di Guglielmo Epifani ci lascia attoniti e ci trasmette un vuoto immenso. Guglielmo ha dedicato la propria vita alla Cgil e al mondo del lavoro; lo ha sempre fatto con grande passione, intelligenza e attenzione al confronto.
Tutta la Cgil di Como ricorderà sempre il suo impegno per la difesa dei diritti e si stringe alla famiglia».
Umberto Colombo
Segretario generale Cgil Como

Il futuro è oggi

È stato presentato questa mattina alla stampa il progetto Il futuro è oggi di Arci Como, Auser Como, L’isola che c’è, Battito d’ali, Sentiero dei Sogni, Legambiente Como e ecoinformazioni. La prima iniziativa, a cura dell’associazione Sentiero dei sogni, sarà il 20 giugno tra Brunate e Como.

(altro…)

Ripudia la guerra

[Foto Luigi Nessi, ecoinformazioni]

L’intervento di Celeste Grossi alla Festa per la Repubblica il 2 giugno al Monumento alla Resistenza Europea a Como. «L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo».

(altro…)

Video/ Festa festosa

[Foto Luigi Nessi, ecoinformazioni]

Proprio una festa voleva essere e proprio una festa è stata. Gli organizzatori (associazioni, partiti, sindacati) coordinati dall’Anpi hanno voluto dare con la celebrazione del 2 giugno al Monumento alla Resistenza Europea a Como dalle 10,30 un’occasione politicamente feconda di incontro, di intreccio di sguardi (reali, non solo web), di saluti e abbracci (a distanza), di piacere di stare insieme e voglia di lottare insieme perché la Costituzione più bella del mondo sia finalmente realizzata compiutamente. Gli interventi di Guglielmo Invernizzi, presidente Anpi provinciale, sul significato complessivo della Giornata e della Costituzione nata dalla Resistenza e l’approfondimento di Celeste Grossi sull’articolo 11 del ripudio della guerra insieme alla lettura dei primi 12 articoli fatta da ragazze e ragazzi hanno dato contenuto all’iniziativa. Ma forse l’intervento più importante per cogliere la gioia di chi ama la Carta fondamentale della Repubblica è stato quello del Baule dei suoni, variopinto e senza frontiere, che ha aperto, chiuso e inframmezzato tutte le fasi dell’iniziativa. Centinaia le persone presenti alcune di passaggio altre convenute per la Festa che a tutte/i ha comunque dato uno stimolo gioioso e importante per “rinascere”. La festa continua su Arci Como web tv. Presto on line sul canale di ecoinformazioni tutti i video dell’iniziativa. [La foto di copertina è di Massimo Borri per ecoinformazioni]

(altro…)

2 giugno/ Palinsesto Festa per la Costituzione

Nell’immaginare l’edizione 2021 della Festa del 2 giugno, abbiamo voluto proporre un ampio ventaglio di sollecitazioni, che partono – al mattino – con una piccola, vera festa in presenza, e che continuano – al pomeriggio – con una serie di contributi video tutti concepiti con lo sforzo di spiegarsi e di sollecitare pensiero consapevole e cittadinanza attiva.

(altro…)

Passaggio di testimone

La Festa per la Costituzione del 2 giugno sarà per ecoinformazioni e per l’Arci anche il momento del passaggio del testimone dai tre stagisti della Castellini, Alessio Aglio, Andrè Bernasconi, e Alessandro Lezzi, ai tre servizio civilisti Somia El Hariry, Sara Malacrida e Daniele Molteni. I ragazzi della Castellini hanno dato un significativo contributo alle attività della nostra testata con la cura del sito del Coordinamento comasco per la Pace che presto sarà aperto, una nuova avventura di ecoinformazioni finalizzata a ridare vita a un sito essenziale per il pacifismo lariano. Già in attività la e i servizio civilisti, impegnati nel percorso di conoscenza dell’Arci di Como e in una fase di formazione particolarmente intensa nell’ambito del progetto Memoria e futuro – la cittadinanza attiva forza di coesione sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: