SLIDE

A che ora passa il futuro?

Tra ritardi, treni soppressi o inadeguati al trasporto di mezzi ciclabili, dissesto stradale e una viabilità goffa e faticosa, andare in bicicletta da Cantù a Como – per quanto siano i migliori ideali a spingere il piede sul pedale – assomiglia più a una brancaleonesca impresa mitologica che ad una possibilità reale. Eppure ci si riesce, a patto di sottrarsi al paradosso di un mondo contemporaneo (declinato anche localmente), che pretende velocità istantanea di chi studia, lavora e consuma e le risorse – inadeguate – che vengono messe a disposizione di coloro che, volenti o nolenti, ne fanno parte.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Dongo: antifascisti uniti

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 9 maggio alle 7,45 di Metroregione di Radio Popolare. Centinaia di persone a Dongo l’8 maggio per la Presenza democratica organizzata dall’Anpi con un concerto di sindacati, partiti, associazioni, cittadini, cittadine. Una piazza allegra “fischiettante” grazie ai duecento fischietti distribuiti dalla Cgil e animata dal canto a squarciagola di “Bella ciao” e da slogan antifasciti.

(altro…)

Dongo libera/ Prima e dopo la piazza

Ci sono molti significati nella “piazza” che anno dopo anno si ritrova a Dongo per manifestare la continuità della lotta di Liberazione contro ogni fenomeno nostalgico e contro ogni sentimento acquiescente verso le ideologie oppressive che dovrebbero essere archiviate nel passato.

(altro…)

Ecosistemi e biodiversità del Lario

È l’attempata bellezza della Sala turca del Teatro Sociale di Como ad ospitare, nel pomeriggio di sabato 7 maggio, la ricca panoramica sulla biodiversità racchiusa tra le sponde del Lario e sui modi (conosciuti, sperimentati o attuabili) per preservarla. Il circolo Legambiente Angelo Vassallo approfondisce, per il progetto Il futuro è oggi, una particolare sfumatura di Ecolario (la rassegna di Como che raccoglie temi ambientali e locali, del cui cartellone fa parte l’incontro): quella di un ecosistema variegato da preservare per la salute stessa dell’intero territorio, identificandone i fattori di cambiamento ed evoluzione.

(altro…)

Video/ Dongo libera

Adunata triste

Centinaia di persone per la Presenza democratica organizzata dall’Anpi con un concerto di sindacati, partiti, associazioni, cittadini, cittadine. Una piazza allegra “fischiettante” animata da “Bella ciao” e da slogan antifasciti. Una piazza unita con l’Anpi per la Costituzione contro fascismi e razzismi di ieri e di oggi. E con la soddisfazione di aver almeno impedito che la consueta azione fascista (meno persone del solito) in memoria dei gerarchi uccisi si trasformasse in modo del tutto eversivo con il rito del “presente!” e saluti romani. Tanti gli interventi la mattina dell’8 maggio nella piazza Paracchini, tutti concordi e orientati alla fiducia e alla scelta di un’azione comune perché siano sciolte le organizzazioni fascite. I tre interventi dell’Anpi (Dongo, provinciale e nazionale), quelli della Cigl, della Uil, dell’Uds e di Como pride, della parlamentare del Pd Chiara Braga, del Prc, di Si e dell’Arci sono sembrati comporre un unico discorso.

[Tutti gli interventi]

Già su ecoinformazioni anche la diretta fb curata da Sara Sostini.

Vedi anche l’articolo e le foto di Fabio Cani, ecoinformazioni,

Senza diritto alla salute

Introduzione di Italo Nessi

Ci volevano i Medici con l’Africa di Como con il loro punto di vista globale per riuscire a raccontare la triste storia locale della sanità Lombardia. Tante le persone al Gloria il 7 maggio mattina, ma meno comunque di quanto la profondità delle analisi e la disponibilità di dati forniti avrebbero meritato. I lavori sono stati aperti da Roberto Riedo, presidente del sodalizio e Italo Nessi ha subito fatto comprendere che l’analisi fornita sarebbe stata cruda, tutt’altro che accomodante.

Con lui e con i relatori della prima sessione è stato presentato un quadro drammatico del fallimento del sistema sanitario italiano per poi arrivare nella seconda a un maggiore approfondimento della situazione lombarda ancora più gravemente compromessa per le politiche di privatizzazione insensata delle destre da decenni al governo del Pirellone. L’incontro ha definitivamente distrutto l’idea dell’eccellenza lombarda costringendo a prendere atto della realtà. Per modificare le cose sembra evidente che è necessaria una nuova stagione di lotte come quelle che portarono al Servizio sanitario nazionale. Ma forse il primo passo (necessario, ma certo non sufficiente) è cambiare il governo della Lombardia prima che la mercificazione delle vite delle persone comprometta la salute di tutti. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Già on line sul canale di ecoinformazioni i video di tutti gli interventi dei relatori e del pubblico.

La playlist con tutti gli interventi.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Diritto alla salute

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 6 maggio di Metroregione di Radio Popolare.La voce dei medici della solidarietà internazionale contro la deriva della privatizzazione che è causa dei disastri della sanità lombarda aggravati, ma non determinati, dalla pandemia.

(altro…)

Obiezione fiscale alle spese militari

La proposta di don Giusto di bloccare, con la scelta nonviolenta dell’obiezione fiscale alle spese militari la scelta di aumentare ancora la spesa militare nel suo intervento all’iniziativa di Csf con arci ecoinformazioni del 30 aprile con Paolo Ferrero (Prc/ Se europea), obiettore fiscale alle spese militari. Celeste Grossi, coordinatrice di Sinistra Italiana Como in un documento che riportiamo integralmente ha comunicato l’adesione del partito all’iniziativa del parroco di Rebbio.

(altro…)

In fuga dalla plastica

Nella serata di giovedì 5 maggio si è tenuta nella sala consiliare di Cabiate una serata organizzata nell’ambito del progetto Brianza senza plastica da Circolo ambiente “Ilaria Alpi” sul tema della plastica, uno dei mali principali nel difficile rapporto tra uomo ed ambiente. Ad approfondire il delicato argomento, Monica Lazzarini, biologa. Nel corso dell’incontro è stato anche presentato il progetto Lava stoviglie, lanciato nella primaria Manzoni della cittadina ospitante per ridurre il consumo plastico nella scuola locale. Presto on line i video dell’iniziativa.

(altro…)

Elezioni/ Uno sguardo sull’Ucraina

Primo incontro di un certo impegno per la campagna elettorale di Adria Bartolich, organizzato dalle liste che sostengono la sua candidatura a sindaca: Il Bene Comune, Civitas progetto città, Comitato assemblee popolari. Nei vari interventi l’interpretazione della guerra come «genocidio» e la richiesta di armi all’Ucraina, ma anche il «ripudio» della guerra, le parole di pace di Francesco e insieme la sottolineatura del dovere della difesa della patria. In sala nessuna bandiera della Pace.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: