Arpa Lombardia

19 giugno/ Cernobbio/ Stati generali del lago di Como, Ceresio e laghi minori

35333132_1559481570847853_469926948974362624_n.jpg

Dopo l’ esperienza positiva del NowFestival2018, la Camera di Commercio di Como con la Camera di Commercio di Lecco organizza, martedì 19 giugno a Villa Erba, Cernobbio, gli “Stati Generali del Lago di Como Ceresio e laghi minori. Vivere valorizzare e proteggere il lago”, incontro per approfondire la conoscenza del nostro grande patrimonio naturale e la necessità di tutela del lago attraverso tematiche legate alla tutela ambientale del lago, dalla gestione delle acque e ai cambiamenti climatici. (altro…)

Per il Lario si può e si deve fare meglio

20180519_095143.jpg

Nella mattina di sabato 19 maggio si è tenuta, nel salone Bosisio della Ca’ d’industria di Como, il convegno “Como città d’acqua”, organizzato da Legambiente Como e Legambiente Lombardia le cui rispettive presidenti, Chiara Bedetti e Barbara Meggetto, hanno introdotto e moderato gli interventi e costituito dagli interventi di Pietro Genoni e Fabio Buzzi, referenti del Centro regiornale dei laghi di Arpa Lombardia, da Roberta Bettinetti, professoressa associata e ricercatrice del dipartimento di Scienze teoriche e applicate  dell’Università degli studi dell’Insubria, e da  Stefania Di Vito, responsabile della Goletta dei laghi, il cui rapporto per il 2018 è atteso per la prima metà di luglio. Numerosi anche gli interventi del pubblico, composto di circa trenta persone, a dimostrazione dell’interesse verso lo stato di salute del Lario, principale caratteristica del paesaggio comasco a cui gli abitanti della zona – commenta Bedetti in apertura –  «guardano con un misto di amore e odio».

(altro…)

19 maggio/ convegno “Como città d’acqua”

31950253_10215823454810146_1391428009285648384_n

Si trasmette il comunicato stampa con cui il circolo Legambiente di Como invita al convegno Como città d’acqua, che si terrà alla sede della Ca’d’Industria in via Brambilla 61 a Como nella mattinata di sabato 19 maggio, dalle 9,30 alle 12,30.

(altro…)

Inerti svizzeri

InertiRegione Lombardia rassicura: «Arpa ci ha rassicurato, non sono nocivi».

 

«Ho espressamente chiesto e ricevuto da Arpa garanzie circa la non nocività dei materiali inerti per l’edilizia provenienti dal Canton Ticino, stoccati nel nostro territorio e che, a seguito dell’accordo sottoscritto tra Regione Lombardia e Confederazione elvetica, saranno sottoposti ad azioni di controllo mirate e non più estemporanee» dichiara Alessandro Fermi, sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia, all’audizione congiunta delle commissioni VI Ambiente e Protezione civile e Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome, con Arpa Lombardia e Agenzia delle dogane giovedì 18 giugno.

«Il territorio dell’Olgiatese, che, per prossimità territoriale, risulta essere quello maggiormente interessato dall’Intesa ha visto nel corso di questi mesi la costituzione di un gruppo di lavoro composto da amministratori locali, che ha formulato proposte integrative dell’accordo di cui mi sono fatto portavoce con Arpa e che saranno presto portate anche all’attenzione del Gruppo di Concertazione previsto dall’accordo stesso – prosegue Fermi –. Ho effettuato con il nuovo direttore dell’Agenzia delle Dogane una ricognizione sullo stato dell’arte, a seguito dell’incontro dello scorso 19 marzo con cui si sarebbe dovuto procedere all’acquisizione dei nulla osta necessari alla riapertura del Valico Crociale [dei Mulini] stesso secondo condizioni ben precise. Vale a dire solo dall’Italia verso il Canton Ticino, solo per i materiali inerti, solo in determinate fasce orarie delle giornate lavorative, ferma restando la necessità di porre in essere lungo i tratti stradali interessati adeguati interventi di messa in sicurezza e di riduzione della velocità».

«L’Agenzia delle dogane si è resa nuovamente disponibile a studiare la miglior soluzione possibile, che tenga conto delle esigenze di tutti i soggetti coinvolti» si legge in una nota di Regione Lombardia. Per questo il sottosegretario alla Presidenza ha dichiarato: «Mi farò promotore di un nuovo incontro tra le parti, che saranno convocate in un tavolo tecnico, che rappresenta la sede in cui affrontare tutte le problematiche che potranno emergere così da porre gli opportuni correttivi, laddove ciò si rendesse necessario». [md, ecoinformazioni]

L’Arpa privatizza le analisi ambientali/ Poi “chiarisce” indicando le limitazioni

arpaColpo di coda della linea di privatizzazione selvaggia imperante nella Lombardia di Formigoni. L’Arpa, l’ente regionale deputato ai controlli ambientali, ha emesso un bando per chiedere la preventiva disponibilità di aziende private a fornire «servizi di analisi laboratoristi che su matrici ambientali non eseguibili presso i laboratori Arpa». L’avvio di tale procedura vista la contemporanea riduzione dei laboratori chimici dell’Arpa sul territorio evidenzia la tendenza a preparare l’esternalizzazione delle analisi rinunciando all’insostituibile ruolo di controllo dell’ente pubblico. Stupisce che una decisione di tanta importanza sia stata adottata con un provvedimento urgente (scadenza  15 marzo) a pochi giorni dalla decadenza dell’organo di gestione dell’Arpa. Tutte le informazioni  sono reperibili qui. Aggiornamento: nella giornata dell’8 febbraio la comunicazione dell’Arpa è stata modificata inserendo limitazioni che ne rendono meno grave l’impatto riportandolo a livelli ordinari di esternalizzazione. 

Comitato in Regione per fermare la strada Sant’Anna – via Peneporto

Il Comitato per la salvaguardia  della Valle del Seveso e della Val Grande è stato ricevuto lunedì 3 settembre dalla Commissione V Territorio della Regione Lombardia, per discutere della strada di collegamento tra Via Peneporto e il Nuovo Ospedale di Como. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: