dormitorio

Luigi Nessi/ Di freddo si muore

Tanti stanno segnalando e si stanno preoccupando per le temperature che stanno scendendo e faranno tornare a Como un freddo “polare”. Ciò preoccupa tutti e  condizionerà la vita di ciascuno: Il freddo entra a tutti nelle ossa e rende la vita meno bella. Già c’è la tristezza causata dalle restrizioni del covid, ci mancava anche il freddo…

(altro…)

Vittorio Nessi/ Senza dimora

«Recenti interventi, privi di concrete e tangibili proposte e dettati da una perenne campagna elettorale che specula sui “senza dimora”, ci inducono a tornare con parole forti e chiare su un tema di grandissima attualità.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Ultimatum servizi

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 dell’8 luglio di Metroregione di Radio Popolare. La Giunta a guida leghista di Como sembra rinsaldarsi grazie alla decisione di Forza Italia di tornare in maggioranza ma in città si susseguono le manifestazioni contro le scelte  di Landriscina. I sindacati lottano contro la privatizzaione degli asili nido prevista nel nuovo regolamento del settore che vorrebbe chiudere l’esperienza positiva del servizio pubblico aggiungendo norme più severe contro i ritardi dei genitori e prefigurando un incremento delle liste d’attesa.  

(altro…)

Video/ Comune assente, solidarietà presente

Indetto via web da coloro che sentono l’urgenza di tentare di imporre all’ammnistrazione comunale comasca di accorgersi che nella vicenda senza dimora sono in gioco persone non oggetti, rafforzata dall’adesione di Como senza frontiere, si è svolto, dalle 20 del 29 giugno avanti al Comune di Como il presidio di un centinaio di persone contro la sanificazione forzata compiuta dal Comune nell’area di San Francesco senza alcun rispetto dei diritti umani. Una delegazione dei manifestanti ha avuto, nel cortile del Comune, un incontro con il sindaco nel quale tuttavia non sono emersi significativi cambiamenti di rotta dell’amministrazione ne assicurazioni circa la concreta realizzazione dell’indispensabile dormitorio. Mentre si svolgeva la manifestazione il bivacco dei portici di San francesco è stato, come previsto, riabitato dai senza dimora.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Sanificazione forzata

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 29 giugno di Metroregione di Radio Popolare. Il 29 giugno mattina, un’azione di forza ha “svuotato” il portico della ex chiesa di S. Francesco a Como, cacciando le persone senza dimora costrette a pernottarvi. Forse non si tratta di uno “sgombero” in senso tecnico, forse si tratta “solo” di una “sanificazione forzata”, forse è una prova della prossima azione di forza.

Per esprimere in modo concreto il totale dissenso di cittadine e cittadini di fronte all’incapacità di amministrare la città delle destre e per rendere evidente che esiste una città solidale, Como senza frontiere parteciperà al presidio di protesta a partire dalle ore 20.30 all’ingresso del palazzo municipale in concomitanza con il consiglio comunale. Como senza frontiere, la rete che raccoglie associazioni, sindacati, partiti della sinistra persone chiede a tutte e tutti di partecipare osservando tutte le cautele sanitarie e chiedendo con decisione che finalmente si adottino quelle misure indispensabili a garantire i diritti delle persone e il benessere dell’intera comunità. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

ecoinformazioni on air/ Dormitorio istantaneo in ritardo di 3 anni

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione della 19,45 del 30 marzo di Metroregione di Radio popolare. Una buona notizia. Un’importante conquista per una parte delle persone costrette a dormire in strada dall’inadeguatezza delle strutture di accoglienza messe a disposizione dalle istituzioni a Como.

Il Comune apre un nuovo dormitorio per 20 persone realizzato nella Palestra Mariani, a pochi metri dal Municipio. Grande l’apprezzamento nella solidarietà comasca per l’apertura e positiva anche la disponibilità, offerta dalla Giunta Landriscina, di un altro spazio che potrà accogliere senza dimora che dovessero essere separati per motivi sanitari. Qualche dubbio invece l’ha generato il comunicato del Comune che vanta l’allestimento a tempo di record della struttura. Cosa vera, sono state sufficienti poche ore per aprontare la camerata con i letti pieghevoli, ma ciò dimostra che bastava volere per poterlo fare. La richiesta avanzata dal 2017 di mettere a disposizione uno dei tantissimi spazi inutilizzati per l’accoglienza era facilissima da soddisfare eppure non è stato fatto neppure dopo la decisione unanime del Consiglio comunale di Como che nel 2019 chiedeva alla giunta di destra di realizzare il secondo dormitorio..

Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni Como

Pulizia giusta/ Dormitorio ancora negato

Si è intervenuto la mattina dell’11 marzo sulla vergogna cittadina che impone per l’incapacità e l’egoismo delle istituzioni a tante persone di dormire in strada, nonostante siano decine le possibilità per evitarlo. Purtroppo non si è affrontato il problema, ma solo doverosamente garantita la pulizia della zona dell’ex chiesa di San Francesco, senza peraltro neppure affrontare il tema della salute delle persone che vi sono accampate che per legge è responsabilità del sindaco. Solo pulizia quindi, un palliativo giusto, mentre per le soluzioni l’amministrazione comunale continua a non mettere a disposizione nessuna delle tante strutture disponibili nonostante il Consiglio comunale abbia già indicato al Comune l’assoluta necessità di aprire un altro dormitorio pubblico.

ecoinformazioni on air/ Landriscina confonde vittime con colpevoli

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione del 20 febbraio alle 19,45 di Metroregione di Radio Popolare. A Como dormono in strada decine di persone e l’amministrazione di destra nulla fa e  ignora persino la mozione del Consiglio comunale che chiedeva l’apertura di un secondo dormitorio. Non solo in una trasmissione della televisione locale il sindaco ha confuso le vittime con i colpevoli dicendo che essi, i senza dimora, i poveri che dormono in strada, dividono la città e prefigura l’inevitabilità di azioni repressive.

(altro…)

ecoinformazioni on air/ Beffa dormitorio

Il servizio di Gianpaolo Rosso a Metroregione di Radio Popolare nell’edizione dell’8 gennaio alle 7,15.  Continuano a dormire in strada, sono decine sotto i portici dell’ex chiesa di San Francesco di Como, a pochi metri dell’enorme struttura del Comune ristrutturata per il nuovo mercato, vuota e inutilizzata da anni. A nulla è servita la delibera bipartisan del Consiglio comunale dello scorso luglio  nella quale veniva chiesto all’amministrazione di realizzare un nuovo dormitorio.

(altro…)

Csf/ Per il dormitorio, nonostante la mozione, il Comune non fa nulla

La Giunta di destra al governo del Comune di Como, anche dopo l’approvazione in Consiglio comunale della mozione per l’indispensabile dormitorio necessario per dare un rifugio alle tante persone costrette dall’insensibilità dell’amministrazione continua a essere inadempiente. Dopo mesi sul tema il Comune gha mandato una lettera, sbagliata anche negli destinatari apparentemente scelti a caso con esclusioni inqualificabili. La denuncia di Como senza frontiere.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: