Progetto San Francesco contro le mafie

Martedì 14 febbraio il presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello, sarà a Como assieme ai promotori del Progetto San Francesco, per presentare proposte,impegni e idee per interpretare il cambiamento e rifiutare i ricatti della criminalità.  Nel corso della mattinata verrà sostituita la targa commemorativa di Giovanni Falcone, posta sul Lungolago Trieste e sfregiata da ignoti.«Lavoro, legalità, territorio per un manifesto di solidarietà sociale è l’iniziativa organizzata dal Centro Studi Sociali contro le mafie Progetto San Francesco, con il patrocinio della Provincia di Como, del Comune di Como e del Comune di Cermenate. Oltre a Ivan Lo Bello, che ha promosso la stesura di un codice etico che prevede l’espulsione da Confindustria degli industriali che pagano il pizzo, interverranno il Prefetto di Como Michele Tortora, il segretario generale della Cisl di Como Gerardo Larghi, il presidente del Centro Studi Sociali Progetto San Francesco Battista Villa, il segretario Generale del Siulp Lombardia Benedetto  Madonia, Stefano Poliani di Confindustria Como e Gigi Petteni, segretario generale della Cisl Lombardia.  L’iniziativa prevede alle 9.30 sul Lungolago Trieste, all’albero Falcone di fianco alla locomotiva a vapore, la sostituzione della targa commemorativa sfregiata e successivamente, alle 10.30 a Villa Gallia in via Borgo Vico 154 il dibattito sulle proposte, sugli impegni e sulle idee per interpretare il cambiamento e dire no ai ricatti della0 criminalità mafiosa. Leggi il volantino dell’iniziativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: