Oltre la visione

oltre la visioneMostra di Monica Scaglione allo Spazio Natta, in via Natta 18 a Como aperta fino al 30 marzo, da mercoledì a venerdì dalle 15.30 alle 18.30, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.

 

«L’esposizione presenta quadri (tutti realizzati con la tecnica dell’olio su tela) che rappresentano il mondo in modo personale, attraverso l’uso di colori di forte impatto, non riconducibili a dati reali, in cui è evidente l’intenzione di rappresentare il visibile (che può essere una città piuttosto che un volto) e non – gli astratti – di interpretarlo – precisa la presentazione –. All’interno della mostra saranno esposti, anche, quadri riguardanti l’universo femminile. Sono giochi di colore e pennello, solitamente senza un netto confine tra astratto e figurativo, costituiti da larghe o piccole pennellate che descrivono a volte figure reali, a volte immaginarie».

«Ad esempio nei quadri riguardanti le città (alcune opere ritraggono vedute del lago di Como) si potrà notare che le case e gli edifici sono semplici pennellate o punti colorati sulla tela che nell’insieme danno l’idea dell’agglomerato edilizio ma presi separatamente sembrano pezzi di un quadro astratto – conclude la nota –. Lo stesso si può dire dei volti, formati da pennellate che giocano fra di loro, componendo la fisionomia di un viso che si scompone in semplici macchie astratte se ci si avvicina alla tela. Insomma, quadri che vanno “oltre la visione”». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: