La prossima Como

Luigi Nessi/ Persone ammassate, intervengano le istituzioni

Condizioni inumane all’esterno della Questura, dove ogni mercoledì si forma si accalcano le persone in attesa di documenti indispensabili. Il portavoce de La prossima Como Luigi Nessi si rivolge al Prefetto e al Questore di Como.

(altro…)

Lettera aperta al sindaco di Como

La Prossima Como scrive a Landriscina una lettera aperta. «Egregio Sindaco, non è nel nostro stile fare polemiche, meno che mai in questo difficile periodo. Abbiamo sempre manifestato pubblicamente le nostre idee, magari non condivise, ma le riteniamo importanti per la costruzione della “città per l’uomo”.

(altro…)

Un 25 aprile triste

Già si sapeva: sarà un 25 aprile diverso, nessuna possibilità di essere in piazza, nessuna bandiera, nessuna banda, nessun discorso. A Como però grande l’impegno dell’Anpi e dell’Arci per far sì che il 25 aprile sia comunque “festa” della Liberazione. Sarà fatto utilizzando i tanti mezzi di comunicazione a disposizione che riescono a far sentire le persone vicine e aggiungendo la solidarietà, tanta, scattata in questo periodo, cosa proprio da 25 aprile.

(altro…)

La prossima Como/ Io sto a casa. No, tu no.

Stare a casa è l’invito che viene ripetuto giustamente da tutti i mezzi di comunicazione. Tv, radio, giornali, social. Io sto a casa…, ma rifletto. Questa situazione emargina ancora di più le persone con fragilità.

(altro…)

La prossima Como/ Destre contro i deboli/ Rinchiudere San Francesco e negare il dormitorio votato dal Consiglio

Luigi Nessi, Abbondino doro, sempre e comunque dalla parte dei deboli, portavoce de La prossima Como, la lista civica delle sinistre, è attonito per le ultime dichiarazioni di chi agisce sempre contro chi meno ha e, disperato dalla degenerazione della politica delle destre comasche, dichiara di non sapere più cosa pensare.

(altro…)

La prossima Como/ Almeno le pensiline

Luigi Nessi, portavoce de La prossima Como denuncia la mancanza di pensiline alle fermate dei bus in città. Almeno le pensiline Il problema del traffico a Como rimane di difficile soluzione, con pesanti ripercussioni sui livelli di inquinamento in città. Per porvi rimedio una soluzione a parole condivisa è l’aumento dell’uso dei mezzi pubblici. 

(altro…)

Dormitorio/ La prossima Como/ Le decisioni del Consiglio vanno rispettate

Il dialogo avvenuto tra l’assessora Elena Negretti con un “ospite” del portico di San Francesco, documentato da Comozero, fa sperare a La prossima Como che sussistano almeno spazi di ordinaria umanità. Di seguito la nota del portavoce de La prossima Como.

(altro…)

Luigi Nessi/ Dormitorio/ Approvate la mozione

Anche Luigi Nessi ha seguito a Palazzo Cernezzi la seduta del 22 luglio del Consiglio comunale nella speranza che si arrivasse al voto sulla mozione per il dormitorio. Per il portavoce de La prossima Como è stata un’occasione mancata, ma la mozione deve essere approvata. Nel seguito il testo della nota de La prossima Como.

(altro…)

La prossima Como/ Locatelli rimanga umana

Il portavoce de La prossima Como Luigi Nessi si rivolge alla vicesindaca e plenipotenziaria della Lega al Comune di Como con un accorato appello perché resti umana. «Capisco che in questi giorni caldi – sto parlando di situazione meteorologica – tutti possano avere colpi di sole e non riuscire ad essere razionali.

(altro…)

Video/ Giustizia è fatta/ La Pace non si condanna/ Jacopo assolto

Ha vinto Jacopo, ha vinto la Costituzione, hanno vinto la legalità, l’umanità e il diritto. Hanno vinto i Diritti umani. Si è concluso alle 9,30 di lunedì 24 giugno al Tribunale di Como nel migliore dei modi il processo a Jacopo Mascheroni “reo” di aver partecipato alla Marcia della Pace del gennaio 2017 e ancor più “reo” per essere stato solidale con i migranti della Stazione San Giovanni nel 2016 ottenendone un foglio di via, oggi evidentemente dichiarato illegittimo. Attendiamo le motivazioni della sentenza ma l’assoluzione “perché il fatto non sussiste” decisa dalla giudice Maurizia Vezzoli, in contrasto con i due mesi di carcere chiesti dalla Pm M. Alessandra Bellù, sono il segno che la legge esiste e non segue gli umori nefasti governativi che considerano criminale solidarietà, umanità e impegno per i diritti umani.

Foto Luigi Nessi per ecoinformazioni

Grande soddisfazione per i tanti e le tante presenti al processo amici/che di Jacopo, esponenti del Prc e di Si, de la Prossima Como, di Csf, Arci, Como Accoglie, Scuola di cittadinanza di Rebbio, Scout, e tanti altri tra i quali don Giusto della Valle. Grande apprezzamento anche per il lavoro svolto dall’avvocato difensore Eugenio Losco che ha saputo illustrare alla giudice i motivi non solo dell’inesistenza del reato di partecipazione a manifestazione della Pace ma anche l’assoluta illegittimità del foglio di via che aveva ingiustamente colpito Jacopo limitandone la libertà di movimento. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]. On line su ecoinformazioni anche l’articolo di Pietro Caresana. Guarda anche l’articolo e i video sulla serata del 23 giugno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: