Sempre più prerogative per la Carta servizi

Biglietti dei trasporti con la Crs a partire dal 2012

 La Regione cerca di dare sempre più significato alla Carta dei servizi facendola utilizzare dal prossimo anno, assieme al telefono cellulare, per pagare i viaggi sui mezzi pubblici o «acquistare i biglietti attraverso i bancomat o su internet».

Regione Lombardia vuole «abbandonare il biglietto cartaceo e quello magnetico passando all’utilizzo di sistemi elettronici. In particolare sarà possibile viaggiare sui mezzi pubblici utilizzando la Carta Regionale dei Servizi o telefoni cellulari con tecnologia Nfc».

L’obiettivo è l’applicazione «su tutta la rete ferro-gomma, urbana ed extra urbana, con un unico biglietto o abbonamento valido per tutti i mezzi di trasporto pubblico, compresa la navigazione – ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità Raffaele Cattaneo –. Il prossimo passaggio sarà quello di una progressiva integrazione tra i diversi servizi di mobilità, come il bike sharing, il car sharing, i parcheggi di corrispondenza intermodale e i taxi».

Una rivoluzione coinvolgerà «i punti vendita [che] potranno commercializzare tutti i biglietti del sistema, integrati e non integrati, di tutti gli operatori» e non solo, «si potranno acquistare i biglietti attraverso la rete per eccellenza, internet, ma anche bancomat e telefoni cellulari».

Le tempistiche prevedono «un’attivazione graduale nel biennio 2012-2013 per entrare nella fase a regime nel 2014». «Già nel 2012 partirà la sperimentazione con 150.000 Carte regionali dei servizi» spiega il comunicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: