Con il presidio di Libera di Cantù

LIBERA PIZZA 2015La serata di Libera pizza del 14 febbraio all’Arci di Mirabello ha unito organicamente le tematiche della lotta alla malavita, il ricordo di Gianluca Congiusta e Lollò Cartisano (le vittime della mafia a cui è dedicato il presidio di Cantù) e il convivio. Alla “pizzata” contro il pizzo hanno partecipato dalle 19 alle 21 un centinaio di persone, tra cui anche alcuni giovani, che hanno potuto degustare le pizze  farcite coi prodotti di Libera terra, tesserarsi e sostenere il gruppo del presidio canturino e passare un bella serata in compagnia di amici, parenti e anche persone che prima non conoscevano in un’atmosfera molto familiare e accogliente. La serata, dopo la pizza, è proseguita con la visione del film Uomini soli di Attilio Bolzoni, un percorso con le interviste a parenti e amici di vittime di mafie che ha fornito un quadro molto fresco sulla malavita palermitano attraverso anche a crude immagini di repertorio. Presente durante l’intera serata il vicesindaco di Cantù Francesco Pavesi che ha sottolineato l’interesse alla collaborazione, tra i ragazzi e le ragazze del presidio e le istituzioni come quelle scolastiche del comune di Cantù. A fine serata è stato ricordato anche l’impegno per la giornata del 21 marzo a Bologna dove si terrà la ventesima edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Per info: pres.cantu@libera.it. [Lorenzo Lembo, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: