download (1)Il Gruppo consiliare Pd del Comune di Como e Partito Democratico Città di Como esprimono la propria solidarietà alla rete Como senza frontiere in seguito all’irruzione del gruppo Veneto fronte skinheads, martedì 28 novembre, al Chiostrino di Sant’Eufemia, dove si stava regolarmente svolgendo l’assemblea della rete; richiamando l’amministrazione comunale a una maggior presa di responsabilità verso la gestione dell’accoglienza.

Attacco xenofobo – Fanetti, Lissi, Guarisco: “Solidarietà alla rete delle associazioni a sostegno dei migranti”

 «L’atto che si è compiuto l’altra sera a danno di Como senza frontiere, che ricordiamo essere una rete che unisce decine di associazioni a sostegno dei migranti, è aberrante e indegno di una società civile. Continuare a permettere che avvengano questi episodi porterà a una deriva xenofoba che sarà sempre più difficile da gestire e contenere. La storia insegna», sono trancianti Stefano Fanetti, Patrizia Lissi e Gabriele Guarisco, su quanto accaduto nel Chiostrino di Santa Eufemia a opera di un gruppo che si fa chiamare Veneto fronte Skinheads e che non è nuovo a provocazioni di questo genere, anche nel comasco.

 E purtroppo questi individui si sentono legittimati ad agire così perché una consistente parte politica, non solo riferita all’estrema destra, incita al disprezzo e al razzismo quotidianamente – continuano i tre consiglieri –. Consigliamo, invece, a chi amministra oggi la nostra città, ma anche ai livelli di governo regionali, di cercare una via di uscita per una gestione vera della situazione migranti. È l’unica soluzione. Noi siamo pronti a collaborare». [Gruppo consiliare Pd Como, Partito democratico Città di Como]

1 thought on “Pd Como: “Un’azione aberrante, rischiosa deriva xenofoba”

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: