Pietro Caresana

Bergamo pride: mille e una lotta

È stata Bergamo la città di cartello per la seconda settimana lombarda di Onda pride. Dal piazzale della stazione alla piazza di Porta nuova, migliaia di persone hanno sciamato tra musica e colori per le strade della città Bassa nel pomeriggio di sabato 11 giugno. Una manifestazione danzante e festosa, ma anche ricca di rivendicazioni.

(altro…)

Tutte le “pretese” di Uds, Como Pride, Fff

[Video Dustin Battistini, Arci-ecoinformazioni]

Nella mattinata di venerdì 3 giugno lo Spazio Gloria, a Como, ha ospitato una conferenza stampa-incontro organizzato da Como Pride, Unione degli studenti Como e Fridays for future Como. Ricca di spunti programmatici anche in vista di un auspicabile futuro confronto tra il mondo di associazioni e movimenti e la futura giunta comunale, l’iniziativa ha reso evidente come la componente studentesca e in generale giovanile di Como esiga voce e spazio per ripensare la città.

(altro…)

Da Monza inizia il mese dei pride

Inizia l’Onda pride e Monza è stata, con Pavia e Cremona, una delle città che hanno aperto le danze delle manifestazioni per i diritti delle persone Lgbtqia+ e la libertà di espressione sessuale e di genere. Il Brianza pride si è tenuto, contemporaneamente agli altri due pride d’apertura del mese arcobaleno, nel pomeriggio di sabato 4 giugno.

(altro…)

Pride/L’estate arcobaleno lombarda

Arriva l’estate ed inizia la stagione dei Pride, pratica politica ormai consolidata e sempre più diffusa sul territorio italiano. Nell’estate 2022 la parata più attesa in Lombardia sarà quella milanese, il 2 luglio, ma non mancheranno anche le altre principali province, tra cui Como, che verrà percorsa dal corteo arcobaleno il 9 luglio.

(altro…)

In fuga dalla plastica

Nella serata di giovedì 5 maggio si è tenuta nella sala consiliare di Cabiate una serata organizzata nell’ambito del progetto Brianza senza plastica da Circolo ambiente “Ilaria Alpi” sul tema della plastica, uno dei mali principali nel difficile rapporto tra uomo ed ambiente. Ad approfondire il delicato argomento, Monica Lazzarini, biologa. Nel corso dell’incontro è stato anche presentato il progetto Lava stoviglie, lanciato nella primaria Manzoni della cittadina ospitante per ridurre il consumo plastico nella scuola locale. Presto on line i video dell’iniziativa.

(altro…)

Le sfumature della Liberazione a Milano

Dal corteo per il 25 aprile più grande del nord-Italia, quello che si è svolto nel pomeriggio di lunedì da porta Venezia fino al Duomo, a Milano, arrivano due conferme: sempre più persone riconoscono l’importanza della pratica di piazza, ma al contempo stiamo vivendo il fenomeno geopolitico più divisivo dalla caduta del Muro. Oltre settantamila persone, dicono gli organizzatori, ma la manifestazione ha trovato unità praticamente solo sul piano antifascista; il resto, l’attualità, è tutta da discutere.

(altro…)

Organizzare il cambiamento, unire le lotte

Nel tardo pomeriggio di venerdì 8 aprile si è tenuta al teatro Seminarino di Bergamo la plenaria conclusiva della seconda giornata di eQua, intitolata La diseguaglianza e la guerra sono scelte politiche (e il cambiamento si organizza). Sono intervenuti Fabrizio Barca, del forum diseguaglianze e diversità, Giulio Marcon di Sbilanciamoci, Emanuele Felice, docente di politica ed economia alla Iulm, Monica di Sisto, della società della cura, Manuel Masucci, di Rete della conoscenza, Vanessa Pallucchi, portavoce del forum nazionale del terzo settore, Roberto Rossini, portavoce di Alleanza contro la povertà, Serena Vitucci, Up campagna salario minimo, Elly Schlein, vicepresidente e assessora alle politiche sociali dell’Emilia Romagna, e Christian Ferrari, portavoce della Cgil.

(altro…)

Pnrr: risorsa glocale da strappare al profitto

Venerdì 8 aprile, a Bergamo, eQua entra nel vivo con due plenarie parallele. Al Teatrino tascabile e online su Zoom e Facebook si è tenuto Pnrr, welfare locale, democrazia del comune, incontro sulla dimensione economico-sociale della lotta alle disuguaglianze. Relatori della conferenza Andrea Morniroli del Forum disuguaglianze e diversità, Maria Cecilia Guerra, sottosegretaria del Ministero dell’economia e delle finanze, Sandro Busso, professore di sociologia politica a Torino, Marco Bersani di Attac, Carla Cocilova e Jacopo Rosatelli, assessori alle politiche sociali rispettivamente dei comuni di Pontedera e Torino, Brando Benifei, europarlamentare, e Luigi Maraschi della Biennale Prossimità.

(altro…)

eQua: contro disuguaglianze locali e globali

È iniziato nel pomeriggio di giovedì 7 aprile, nella sala Curò del Museo di scienze naturali di Bergamo ma anche online su Zoom e Facebook, eQua. Lotta alle disuguaglianze e diritti sociali [al tempo della guerra], primo incontro nazionale dell’Arci. La conferenza introduttiva, eponima di una tre giorni che vedrà discutere di disuguaglianze ed inclusione, Pnrr, corridoi umanitari e molti altri temi inerenti il terzo settore e l’associazionismo, ha visto intervenire Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, Luciana Castellina, presidente onoraria dell’Arci, Vittorio Agnoletto, portavoce di Nessun profitto sulla pandemia, Mario Pianta, professore alla Scuola normale superiore di Firenze, Maura Cossutta, dell’Assemblea della Magnolia, don Virginio Colmegna di Laudato sì e Martina Comparelli di Fridays for future. I lavori sono Stati introdotti da Massimo Cortesi, pesidente di Arci Lombardia.

(altro…)

Persone, non profitto: ambiente e pace

Fridays for future ha chiamato, le città, gli e le studenti hanno risposto. Anche a Como e Milano. Almeno 3000 persone sono scese in piazza nel capoluogo lombardo chiedendo una reale transizione ecologica, il superamento delle logiche di profitto verso la sostenibilità sociale e ambientale e la fine di tutte le guerre.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: