disabilità

Sadismo istituzionale/ Se sei grave non devi essere indipendente

Ospitiamo la lettera aperta di Ida Angela Sala,
Comitato lombardo per la Vita Indipendente delle persone con disabilità, una denuncia dell’incapacità delle istituzioni di mettersi al servizio delle persone senza obbligarle ad adeguarsi a una modulistica che non offende sia la logica che la Costituzione.

(altro…)

Il km dell’ignoranza

Como dal basso denuncia: «Buongiorno, non lo credevamo possibile: il percorso appena realizzato, chiamato Km della conoscenza” che va da Villa Olmo a Villa del Grumello, non è agibile da persone in sedia a rotelle!
Pendenze minime non rispettate, ghiaia a profusione, scalini…

(altro…)

23 giugno/ “Falsi d’autore”

xLocandina-Falsi-autore.jpgProgetto Promozione Lavoro Olgiate Olona e Arca 88 di Olgiate Comasco sabato 23 giugno presentano alle 18 al Centro Congressi Medioevo di Olgiate Comasco in via Lucini 4 la mostra “Falsi d’autore” all’interno dell’iniziativa “Aperitivo sotto le stelle”.

Progetto Promozione Lavoro e Arca 88 da oramai 30 anni si occupano di disabilità e anche questa volta dalle mani di artisti diversamente abili prende forma un nuovo progetto che ha come obbiettivo dare dignità. Una dignità che riveste la persona diversamente abile con un abito ben preciso, quello dell’artista. Ingresso alla mostra gratuito, aperitivo a pagamento con l’intero ricavato che andrà a favore di Arca 88. [dl, ecoinformazioi]

 

Basaglia e la collina sprecata

Notevole e appassionata partecipazione all’iniziativa Domenica Basaglia organizzata domenica 13 dalla Asst Lariana e dell’associazione Oltre il giardino. Nei locali della comunità Arca a San Martino si è ricordato il quarantennale della Legge Basaglia con un programma articolato di documentazione e riflessione sulle prospettive di cura del disagio mentale e contemporaneamente sul destino del grande parco di San Martino, tuttora isolato dalla città, paralizzato dalla persistenza di veti incrociati e interessi contrapposti e da una desolante assenza di progettualità, frutto di una sostanziale indifferenza alle esigenze dei cittadini. Nonostante periodici appelli e le iniziative di associazioni (attività di sostegno alla cura, ricerche, pubblicazioni, convegni, sforzi di vitalizzazione) tutto è fermo, e una grande occasione urbanistica, ambientale, storica, sociale, è scientemente sprecata. (altro…)

Barriere architettoniche/ Pd: «L’iter del piano era già stato avviato»

«L’iter del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche era già stato avviato, come abbiamo per altro recentemente ribadito. E anche molti interventi erano già stati realizzati. Quindi, poche chiacchiere».

(altro…)

Barriere architettoniche/ Ledha Como: «Quando le barriere sono culturali (mentali) e gli amministratori locali non lo sanno»

La presa di posizione di Ledha Como sulle recenti vicende in Consiglio Comunale su DUP e PEBA. La richiesta al Sindaco di riportare in aula consiliare il DUP, corredato dell’emendamento proposto,  chiedendone l’approvazione  unanime. Si tratta dell’unico rimedio possibile a una sconfitta politica e umana che non è solo dei cittadini che l’hanno subita, ma anche di chi l’ha decretata.

(altro…)

Teatro “sociale” e non solo

scena-ill

«La scena illuminata: un titolo che non ha una connotazione pietista, ma vuole rendere atto della vera luce che irradia da questo Teatro»  – ha sottolineato Mario Bianchi nel corso dell’incontro che si è tenuto nella Sala Pasta del Teatro Sociale  il pomeriggio di sabato 3 febbraio. Presenti una trentina di persone, perlopiù appartenenti alla scena teatrale di Como e provincia e coinvolte in prima persona in forme di espressione teatrale partecipata, attenta e inclusiva nei confronti di soggetti spesso, e ingiustamente, estromessi dalla scena drammatica “d’accademia”.

(altro…)

Svolta Civica/ barriere architettoniche: bocciato dalla maggioranza il piano di abbattimento

svolta civica traglio
“La maggioranza rinnega sé stessa e boccia la proposta di un Piano di abbattimento delle barriere architettoniche. Siamo al muro di gomma più incomprensibile.
Questa maggioranza ha dimostrato ancora una volta non soltanto di avere poche idee, ma di voler disattendere anche le poche che ha.
Ieri sera i voti della maggioranza hanno bocciato una mozione del consigliere Aleotti che chiedeva una mappatura completa delle barriere architettoniche tuttora esistenti in città, per poi predisporre un Piano organico di abbattimento graduale delle stesse (Peba).
Ebbene, davanti alla sensata mozione ci saremmo aspettati un voto all’unanimità.
Invece, i consiglieri di maggioranza hanno avuto il coraggio di respingere la proposta, adducendo motivazioni incomprensibili e irresponsabili.
A tutto ciò si aggiunge il fatto sconcertante che, pur di fare muro di gomma di fronte a
una proposta arrivata dall’opposizione, la maggioranza ha rinnegato ciò che essa stessa
propone nel proprio programma elettorale, in cui – al punto 10, pagina 19 – si indica tra le varie promesse la “stesura e approvazione del Piano di eliminazione delle barriere
architettoniche (Peba). Esattamente lo stesso piano proposto dall’opposizione e ieri sera
bocciato dall’aula.
Anche recentemente, il sindaco Landriscina ha voluto ribadire l’importanza del confronto e della condivisione nella sua azione amministrativa. Ci domandiamo dove sia la condivisione in un simile atteggiamento”. [Barbara Minghetti, Maurizio Traglio, Vittorio Nessi – Svolta Civica]

26 ottobre / “Blind date”. Concerto al buio al Teatro sociale di Como

632423-95664

Si trasmette il comunicato stampa del Teatro Sociale di Como:

BLIND DATE: IL CONCERTO AL BUIO ARRIVA AL TEATRO SOCIALE DI COMO

Giovedì 26 ottobre, ore 20.30, al Teatro Sociale di Como, Cesare Picco si esibirà in un particolarissimo concerto.

L’evento, ad INGRESSO LIBERO, è un’iniziativa di CBM Italia Onlus, associazione nata per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della cecità evitabile nei Paesi del sud del mondo. Un viaggio sensoriale nel buio assoluto, che stravolge l’uso comune dei sensi e fa di questo concerto un evento unico al mondo. Un vero e proprio ‘ascoltare la musica con gli occhi’, condotto dall’eccezionale capacità comunicativa del pianista Cesare Picco, sperimentatore ed esploratore di suoni.

Il concerto sarà ad INGRESSO LIBERO, CON RITIRO OBBLIGATORIO DEL BIGLIETTO CON POSTO ASSEGNATO. I biglietti verranno distribuiti – fino ad esaurimento – presso la biglietteria del Teatro Sociale a partire da martedì 10 ottobre secondo i consueti orari di apertura.

Ulteriori informazioni reperibili sulla pagina dell’evento nel sito web del Teatro Sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: