Giorno: 20 Marzo 2021

La giunta Fontana contro la Lombardia

Ancora ritardi e disguidi inaccettabile per una regione allo sbando dove si è morto di più, si muore di più e si morirà di più. Con percentuali di contagio e morti con la quale solo il Brasile di Bolsonaro può competere alle scelte politiche mortifere si aggiunge una cialtroneria frutto dell’affidamento a privati incapaci, in modo onerosissimo per i cittadini, dei gangli dell’amministrazione sanitaria. Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd denuncia l’insostenibilità della situazione

«Quanto successo il 21 marzo al Sant’Anna [700 dosi per la vaccinazione ma non c’erano persone in fila perché non erano partiti gli sms di convocazione] è uno schiaffo in faccia ad anziani e fragili che attendono il vaccino. Fontana, Moratti e Bertolaso prendano atto del disastro. Ora basta, non è possibile che si verifichino questi disagi, soprattutto in Lombardia, che dovrebbe essere una Regione modello! Il piano vaccinale della Regione non funziona, non funziona il sistema di invio di sms e di prenotazione gestito da Aria spa, che è una società regionale, e ogni giorno rischiamo di buttare dosi di vaccino che è un bene preziosissimo. Quanto è successo oggi al Sant’Anna di Como, e non solo, anche a Monza e a Cremona, è uno schiaffo in faccia a quegli anziani e a quelle persone fragili che aspettano il vaccino per tornare a sperare in una vita normale, senza l’incubo del virus. Ma è uno schiaffo anche a quei medici e a quegli infermieri che stanno facendo da un anno sacrifici e oggi sono in prima linea a vaccinare, ma devono fare i conti con un sistema regionale inefficiente e pieno di lacune. Che cosa ne pensa l’assessore Alessandra Locatelli, che prometteva attenzione ai soggetti fragili e ai loro care-giver? È questo il modo? Fontana, Moratti e Bertolaso devono prendere atto di questo disastro!» [Angelo Orsenigo, Pd] 

La Turchia esce da Istanbul

«Grave e preoccupante l’uscita della Turchia dalla Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne. Arci Lombardia manifesta la sua profonda preoccupazione per la decisione grave della Turchia di abbandonare la Convenzione di Istanbul del 2011 per prevenire e combattere la violenza sulle donne. Il protocollo, impone ai governi di adottare una legislazione che persegua la violenza domestica, gli abusi, lo stupro coniugale e le mutilazioni genitali femminili.

(altro…)

Arci/ Per donne e minori migranti 351 596 8899

Uno sportello telefonico per aiutare chi ha patito le conseguenze della negazione del diritto alla libera mobilità delle persone e ha subìto violenze durante il percorso migratorio e in Italia – parte della Fortezza Europa inespugnabile per le persone, apertissima ai capitali e ai commerci anche illegali – per l’inadeguatezza dell’accoglienza. L’Arci di Como sta svolgendo dal mese di febbraio 2021, collaborando con lo sportello dell’Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti di Como e con la Parrocchia di Rebbio, il progetto Restiamo umani di Arci Lombardia con il sostegno dell’Unione buddisti italiani.

(altro…)

Alda Merini/ Finalmente la targa

Con una breve cerimonia che ha rispettato i vincoli imposti dalla zona rossa, sabato 20 marzo è stata scoperta la targa toponomastica della parte più bassa del Sentiero Alda Merini, quella che da Garzola superiore (incrocio tra salita San Donato e la via privata che porta all’omonimo eremo) porta verso Brunate. Un percorso che rinasce grazie al volontariato, con un importante contributo del progetto Como futuribile

(altro…)

ecoinformazioni mensile/ marzo 2021/ Sentieri di futuro

Nel mensile di marzo, ecoinformazioni racconta i contributi e le iniziative proposte da Arci Como, Auser Como, L’isola che c’è e Legambiente Como nel percorso del progetto Como futuribile, in via di conclusione, con l’accento posto su tutte quelle esperienze di gestione dei beni comuni che sono emerse durante il pomeriggio del 6 marzo con Albate, si cambia!: un’occasione di riflessione, per associazioni e cittadini, sulle possibilità che può garantire la gestione partecipata di un bene.

(altro…)

P come partecipazione/ Storie e esperienze

Nell’ambito del progetto P come partecipazione di Arci Culture Solidali (Arcs), l’Arci di Como ha organizzato un corso di imprenditoria e di soft skill per migranti dal 15 al 20 marzo con sei mattinate. L’iniziativa ha riscosso grande interesse dei partecipanti che si sono raccontati e hanno imparato come è possibile muoversi nel nostro paese affrontando le barriere linguistiche e burocratiche.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: