Giovani comunisti Como

Arcigay/ Non un passo indietro

[Foto Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Almeno 150 persone si sono radunate in piazza Cavour, nel pomeriggio di sabato 15 maggio, per Legge Zan e molto di più: non un passo indietro. Il presidio chiedeva l’approvazione definitiva e senza emendamenti del ddl Zan, contro l’omobitransfobia e l’abilismo e si è inserito in una mobilitazione nazionale di Arcigay, che ha animato e colorato numerose città in tutta Italia.

(altro…)

Meno scuola più mercato/ Sistema formativo disintegrato

Non è detto che una scuola quantitativamente più lunga sia più formativa di un’esperienza scolastica meno estesa. Ma è certamente vero che se la scuola rimane invariata e semplicemente se ne diminuisce il peso per garantire nuovi spazi di mercato e di discriminazione sociale certamente non si attua l’articolo 3 della Costituzione. C’è e c’è stato un serio dibattito che vorrebbe una scuola meno “parcheggio”,  meno istituzione totale, fatta più di metodi e di formazione dello spirito critico che di semplice verticistica e nozionistica trasmissione di saperi statici attuattivi di canoni mai democraticamente discussi e definiti. Ora tuttavia è il tempo del “meno scuola più mercato”, dell’attacco multiforme alla qualità e alla quantità della scuola,  senza dubbio parte di un disegno reazionario. Sul tema interviene Stefano Rognoni, portavoce Giovani comunisti/e di Como, che segnala che il processo di distruzione viene sperimentato anche a Como. (altro…)

Emergenza umanitaria/ Prc e Gc: no agli sgomberi e al “catering della protesta”

prcIl Prc provinciale comasco e i Giovani comunisti, in piena adesione con quanto indicato dalla rete Como senza frontiere, colgono con una nota ufficiale le tre principali questioni riguardanti l’emergenza umanitaria a Como San Giovanni: incalzare le istituzioni; evitare lo sgombero dei profughi; contrastare le velleitarie proposte di contromanifestazioni. Si tratta di un documento che pur nella sua brevità coglie i punti fondamentali della questione e esprime la necessità, largamente sentita dagli attivisti e dai volontari che si stanno prodigando per i diritti dei migranti in città, di non essere forzati a compiere che inevitabilmente li danneggerebbero. Leggi nel seguito il testo integrale del documento. (altro…)

Giovani comunisti contro il degrado degli edifici scolastici comaschi

gc ComoI Giovani comunisti di Como denunciano la decandenza degli edifici scolastici comaschi. Con un comunicato stampa riportano l’incidente avvenuto al liceo Volta nella mattinata di martedì 13 maggio: «Nella classe 5B del liceo Volta, una luce al neon si è staccata dal soffitto rovinando al suolo. Fortunatamente l’incidente non ha avuto conseguenze drammatiche ma siamo sconcertati dalla decisione di non interrompere le prove Invalsi che si stavano svolgendo. Anziché pensare a improbabili ed inutili test a crocette, studiati per cancellare ogni parvenza di cultura dalla nostra scuola, sarebbe il caso di considerare lo stato pietoso in cui versano gli edifici scolastici della nostra provincia. Chiediamo che la classe interessata sia sottoposta a verifica strutturale e che in seguito si proceda allo stesso provvedimento per tutti i locali degli edifici scolastici. La sicurezza degli studenti e dei lavoratori che ogni giorno si recano nelle nostre scuole dev’essere sempre la priorità.» [Gc Como]

Scintilla speciale mafia alla manifestazione del 2 giugno

scintE’ in distribuzione lo speciale di Scintilla, il giornale dei Giovani comunisti di Como, dedicato alla lotta contro la mafia. La rivista (14 pagine a4) è stata distribuita il 2 giugno ai partecipanti alla manifestazione Costituzione R-esistente indetta dall’Anpi e da un vasto ventaglio di associazioni avanti al Monumento alla Resistenza europea. Nella rivista articoli di Fabrizio Baggi, Luca Frosini, Stefano Rognoni, Silvia Manca, Andrea Cazzato, Elena Frigerio, Stefano Parlato.  Buona secondo i Giovani comunisti l’accoglienza:  «La vendita militante del giornalino è andata benissimo. Grazie a chi ha reso possibile questa piccola grande impresa di controinformazione». Info:  340.7656558, rifondazione.como@gmail.com, blog.libero.it/gccomo/. 

Anpi, Gc e Fgci con l’Arci contro Forza nuova

L’Anpi di Como ha espresso con una nota la solidarietà all’Arci dopo l’intimidazione del gruppo neofascista di Fn il 9 ottobre giornata della presentazione a Como allo Spazio Gloria della mobilitazione per i diritti dei migranti. Anche Giovani comunisti e Fgci censurano l’accaduto e confermano l’impegno antirazzista. Leggi nel seguito del post il comunicato.

(altro…)

Contro mafia e fascismo il 30 agosto a Parolario

Cresce l’indignazione della città per la presenza a Parolario di Marcello Dell’Utri. I Giovani comunisti e Rifondazione comunista invitano alla protesta lunedì 30 agosto alle 17,30 in piazza Cavour a Como: “Indignamoci davanti al revisionismo storico. Indignamoci davanti allo spazio concesso a chi ha definito un mafioso un eore. Indignamoci davanti a un governo che tutela i criminali”. Sono già una cinquantina le adesioni raccolte dagli organizzatori su facebook. Leggi le informazioni sull’iniziativa nel blog dei Giovani comunisti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: