8 novembre, 6 dicembre/ 5 colpi alla ‘ndrangheta

ambiente

5 colpi alla´ndrangheta è il titolo della terza edizione della rassegna contro le mafie, organizzata per i prossimi 5 mercoledì dal Circolo ambiente Ilaria Alpi in collaborazione con i Comuni e le Biblioteche comunali di Arosio, Carugo, Inverigo, Lurago d´Erba e Mariano Comense.

Scopo della rassegna, organizzata col contributo della Regione Lombardia, è informare circa la presenza del fenomeno mafioso nei nostri territori, e dare gli strumenti per rispondere alla domanda su “cosa può fare ciascuno di noi per combattere le mafie sul territorio”.

La prima serata sarà presso la sala consiliare di Lurago d’Erba in via roma 56, l’8 novembre con l’incontro dal titolo “La lotta alla corruzione e il monitoraggio civico”, in cui si porteranno testimonianze di monitoraggio civico attivate in altri territori, allo scopo di prevenire il fenomeno della corruzione nella Pubblica Amministrazione e le infiltrazioni della criminalità organizzata nelle comunità; intervengono Leonardo Ferrante collaboratore di Libera e Gruppo Abele, e Ester Castano giornalista di La Presse.

Il secondo appuntamento sarà a Carugo presso la biblioteca di via Calvi 1, il 15 novembre, dal titolo “Una comunità antimafia: i social, la rete”, in cui verranno illustrate le esperienze di attivazione di piattaforme informatiche di mappatura della presenza mafiosa nei territori, oltre che esempi di coinvolgimento dei giovani nelle azioni di contrasto alle mafie, tramite l’uso dei social; intervengono Martina Mazzeo ricercatrice universitaria, e il blogger Francesco Terragno.

Ci si sposta poi a Mariano Comense presso la sala civica di via Passalacqua Trotti 10, il 22 novembre col tema “Le Reti istituzionali antimafia e l’utilizzo dei Beni confiscati”, per trattare azioni che gli Enti Locali possono adottare per prevenire le infiltrazioni mafiose (Commissioni antimafia comunali o reti sovracomunali, bandi per l’assegnazione a fini sociali dei Beni confiscati alla criminalità); intervengono David Gentili presidente Commissione Antimafia al Comune di Milano, e Giorgio Garofalo della rete Brianza Sicura.

Il quarto incontro si terrà presso la sala Polifunzionale di via Casati 1 ad Arosio il 29 novembre, ed avrà per titolo “L’assistenza alle vittime della criminalità organizzata e il racket della prostituzione”; vi si illustreranno le modalità di assistenza alle vittime della criminalità organizzata nel territorio della nostra provincia, e verranno portati i dati sulla presenza del fenomeno del racket della prostituzione nel territorio dei comuni coinvolti; intervengono Benedetto Madonia del progetto San Francesco di Cermenate, e Tiziana Bianchini della Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione.

La rassegna si chiuderà presso il Piccolo Teatro di S. Maria a Inverigo, in via Rocchina 14 il 6 dicembre, con l’incontro pubblico con il Procuratore Capo di Como, dott. Nicola Piacente, esperto nella lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo internazionale; il titolo della serata sarà “La lotta alle mafie e le vittime della criminalità organizzata in Provincia di Como”.

In occasione degli incontri della Rassegna, nelle rispettive sale verrà allestita la mostra di graphic novel dal titolo “Vittime di mafia”, dedicata a Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, Lea Garofalo, Peppino Impastato, Mauro Rostagno. [Federico Brugnani, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: