Cgil

Riconoscere lo stato di Palestina per disinnescare odio e violenze

Condannare la violenza e dire due stati per due popoli non basta, bisogna riconoscere lo stato di Palestina per disinnescare odio e violenze. In una lettera indirizzata ai principali leader politici italiani, i presidenti di Cgil, Cisl, Uil, Anpi, Acli, Arci, Libera, Legambiente, promotori della conferenza stampa del 24 maggio (disponibile per la visione a questo link), chiedono una presa di posizione politica forte, una valutazione ragionata e volta alla concreta affermazione dei valori di pace in grado di avere un peso effettivo (e non solo di facciata) nella risoluzione del conflitto.

(altro…)

Arcigay/ Non un passo indietro

[Foto Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Almeno 150 persone si sono radunate in piazza Cavour, nel pomeriggio di sabato 15 maggio, per Legge Zan e molto di più: non un passo indietro. Il presidio chiedeva l’approvazione definitiva e senza emendamenti del ddl Zan, contro l’omobitransfobia e l’abilismo e si è inserito in una mobilitazione nazionale di Arcigay, che ha animato e colorato numerose città in tutta Italia.

(altro…)

21 aprile/ Sabir extra/ Welfare per non comunitari

Mercoledì 21 aprile, dalle 15,00, nell’ambito delle iniziative del Festival Sabir Extra si terrà l’incontro “Assegno per il Nucleo Familiare: tra le parità di trattamento e l’assegno unico universale”, promosso dall’associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione e Cgil.

(altro…)

Covid al lavoro

La Cgil comasca denuncia morti e contagi tra chi è costretto a lavorare non solo nei settori vitali sanitari, ma anche nella logistica e in altri settori. L’aver diffuso la percezione errata che la pandemia fosse sconfitta e non aver voluto dare neppure al personale più esposto adeguati presidi per ridurre il rischio di essere infettati ha portato a un aumento drammatico del contagio tra i lavoratori: nel solo mese di novembre sono sate accertati oltre 500 casi, in maggioranza donne.

(altro…)

Como futuribile con Gianna Fracassi

Ripartono le iniziative di Como futuribile: venerdì 25 settembre si è tenuto il primo degli appuntamenti di approfondimento previsti dal progetto di Arci, Auser, L’isola che c’è e Legambiente, rischedulato in seguito agli slittamenti dovuti all’epidemia di Covid-19. È così, con rinnovate energie, che nello Spazio Gloria si svolge – l’incontro Buon lavoro, bell’ambiente con il dialogo tra la vicesegretaria generale della Cgil Gianna Fracassi, in collegamento digitale, con alcuni degli esponenti delle associazioni della cordata. L’intero incontro è stato trasmesso in streaming con possibilità di interventi online ed è tutt’ora disponibile per la visione).
Un pomeriggio di riflessioni e discussioni con protagonisti le persone, il lavoro e l’ambiente.

(altro…)

11 giugno/ Arciwebtv/ Sabir 2020/ Mobilità in Italia e nel mondo

Dalle 11 alle 12,30/ Sabir oltre 2020.Vado e vengo: mobilità dall’Italia nel mondo. Confronto sul fenomeno migratorio dall’Italia e sulle migrazioni circolari, nell’epoca della pandemia e della ricerca di nuove tutele. Iscriviti cliccando qui, partecipa su Zoom cliccando qui oppure guarda la diretta su facebook cliccando qui o sull’immagine.

Gli altri programmi dell’11 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

È ora che la violenza perda il posto

«Per la Giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne, ll Coordinamento donne della Cgil di Como ha organizzato un presidio in Piazza Vittoria a Como. Si è coperto con un telo rosso una panchina e si distribuito volantini a studentesse, studenti, donne e uomini per sensibilizzare circa il tema della violenza di genere.

Sono stati forniti alcuni numeri elaborati da Telefono donna Como: dal 1991 ad oggi il Centro antiviolenza ha accolto 5.189 donne. In particolare, nel 2018 le donne sono state 261: 224 donne hanno contattato il centro per la prima volta, 37 donne hanno proseguito il loro percorso cominciato negli anni precedenti. 176 donne sono italiane e 85 straniere.
Nel 2019 (al 31 ottobre), ci sono stati 166 nuovi accessi, mentre 35 donne hanno proseguito il loro percorso iniziato negli anni precedenti. Di questi 166 nuovi accessi, 103 sono italiane e 63 straniere; 102 hanno figli minori; la maggior parte di loro ha tra i 35 e i 44 anni e per 149 di loro la violenza è stata agita dall’attuale compagno/marito o ex partner.
“I femminicidi sono evitabili- spiega Chiara Mascetti, segretaria organizzativa della Cgil di Como – si deve intervenire sulla cultura e sull’educazione delle giovani generazioni. Si deve lavorare con le istituzioni per rendere applicabili le norme che esistono, per formare coloro che entrano in contatto con le donne che subiscono violenza e costruire una rete di supporto per far si che le vittime non si sentano sole. La battaglia delle donne vittime di violenza è individuale, ma  non può essere vinta se non con il sostegno collettivo, con una rete che protegga e dia gli strumenti adeguati per proseguire la propria esistenza in maniera libera e dignitosa”». [Cgil Como]

[Foto di copertina Celeste Grossi, ecoinformazioni]

Cgil, Cisl, Uil/ La sicurezza sul lavoro nel nostro territorio

Il 29 ottobre 2019, Cgil, Cisl e Uil hanno incontrato il prefetto Ignazio Coccia e i rappresentanti dell’Ats Insubria e della montagna, l’ispettorato del Lavoro e Inail. I sindacati sono fortemente preoccupati dal numero d’infortuni avvenuti nel Comasco.

(altro…)

13 giugno/ Sciopero Cgil Cisl Uil del trasporto pubblico locale

I lavoratori del trasporto pubblico locale  e delle aziende Fnma (Autolinee), Fnm Holding e Fn Rete sciopereranno giovedì 13 giugno per quattro ore in tutta la Lombardia. A Como, lo stop per Asf autolinee e Spt holding è dalle 10 alle 14.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: