Michele Luppi

Cinema Astra/ Una Campagna per salvarlo

In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, credere in un sogno può sembrare bizzarro e poco realistico. Eppure la Parrocchia di San Bartolomeo, la Pga (casa di distribuzione cinematografica) e la neocostituita cooperativa Astra 2000 si sono poste l’obiettivo di riaprire e mettere a norma lo storico cinema Astra nel centro di Como. Una sfida che partendo da una base di finanziamenti raccolti nel corso degli ultimi anni ora vede in una campagna di raccolta fondi la possibilità di riaprire lo storico monosala non solo come cinema, ma anche come luogo di aggregazione, per rinnovare la tradizione culturale di uno spazio attivo dal 1968.

(altro…)

“Dawla”/ Gabriele Del Grande indaga sullo Stato islamico


DSCN1499.JPG

Invitato all’oratorio di Sant’Orsola (viale Lecco 125) la sera di martedì 12 giugno in un incontro organizzato da Caritas Como, Symploké, Ipsia Como, Coordinamento comasco per la Pace, Paoline Como e “Il Settimanale della diocesi di Como”, Gabriele Del Grande ha riempito la sala con un pubblico di un centinaio di persone. (altro…)

Approcci diversi nell’impegno per l’accoglienza

Villa Imbonati, a Cavallasca, ha ospitato nella serata di lunedì 7 maggio l’ultima conferenza del ciclo Vite migranti, prima della serata finale di testimonianze dirette dei protagonisti della migrazione, il 14 maggio, e della festa conclusiva a giugno. Per la serata di lunedì 7 c’è stata una tavola rotonda con varie realtà impegnate nell’accoglienza del comasco: sono intervenuti Stefano Sosio della cooperativa sociale Symploké, Ersilia Foriglio di Intesa sociale società cooperativa sociale, Davide Patuelli dell’opera don Guanella, Consuelo Caimi del centro Cri di Rodero e Georgia Borderi dalla parrocchia di Rebbio.
Dopo una prima parte di presentazione delle attività di questi enti, l’incontro è consistito in un lungo botta e risposta con il pubblico, per chiarire i vari aspetti delle operazioni di accoglienza a Como. 
A mediare, Michele Luppi.

(altro…)

Maurizio Ambrosini/ Migrazioni tra falsi miti e buona volontà

Una cinquantina le persone che hanno assistito all’incontro, nel tardo pomeriggio di venerdì 26 gennaio alla Libreria Feltrinelli di Como, con Maurizio Ambrosini, professore di Processi migratori e Politiche migratorie alle università di Milano e Nizza, direttore della rivista Mondi migranti e autore di Migrazioni [Egea edizioni, 2017, 11,90 euro, e pub 6,99 euro], in una conversazione introdotta da Chiara Bedetti di Refugees Welcome e condotta da Michele Luppi de Il settimanale della Diocesi di Como.

(altro…)

26 gennaio/ Maurizio Ambrosini presenta “Migrazioni. Cosa segna il confine tra noi, gli stranieri amici e gli estranei?”

26198674_10214817692066706_1383929423302864582_oIl gruppo territoriale comasco di Refugees Welcome Italia invita alla presentazione del libro di Maurizio Ambrosini,  Migrazioni. Cosa segna il confine tra noi, gli stranieri amici e gli estranei) ( Ed. Egea, 2017), che si terrà alla libreria La Feltrinelli di Como (via Cesare Cantù, 17) alle 18 di venerdì 26 gennaio.

(altro…)

Studenti senza frontiere/ Accoglienza nostrana

L’incontro Accoglienza nostrana il 4 aprile per il ciclo Agli occhi dell’altro, organizzato dagli Studenti senza frontiere, un gruppo di studenti, provenienti da più scuole del Comasco, formatosi in seguito alle esperienze vissute nell’estate 2016 durante l’emergenza umanitaria di Como San Giovanni, ha approfondito il tema  I 75 giorni della stazione San Giovanni con il giornalista de Il settimanale della Diocesi di Como Michele Luppi e Billo Kante, un ragazzo senegalese che ha raccontato la sua esperienza di accoglienza a Como. Guarda sul canale di ecoinformazioni i video dei precedenti incontri del ciclo. Già on line su canale di ecoinformazioni i video di Dounia Arrafi e Luca Bedetti.

Guarda tutti gli altri video di Dounia Arrafi e Luca Bedetti dell’incontro sul canale di ecoinformazioni

 

8 marzo/ Le vie della tratta

Tra le iniziative promosse per la ricorrenza dell’8 marzo, la Biblioteca comunale ospiterà il convegno “Le vie della tratta dai Paesi d’origine alle nostre strade”, promosso dall’Associazione Donne Giuriste Italia, dall’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, dalla Cooperativa Lotta Contro l’emarginazione con la collaborazione del Comune di Como.

leviedellatratta

Nel corso dell’incontro verrà presentato il fenomeno della tratta delle donne, una forma di violenza, ancora molto diffusa ma scarsamente conosciuta.  Nel contempo saranno illustrati gli interventi in atto sul territorio nazionale e in Lombardia in favore delle vittime.
Il programma prevede gli interventi di Silvia Magni, vicesindaca del Comune di Como, Livia Veneziano, presidente nazionale dell’Associazione Donne Giuriste Italia, Federica Peraboni, presidente dell’Associazione Donne Giuriste sezione di Como, Anna Brambilla, avvocata di ASGI (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione), Tiziana Bianchini responsabile dell’Area Tratta per la Cooperativa Lotta Contro l’emarginazione, Marica Livio psicologa transculturale.
Modera il giornalista Michele Luppi.

18 febbraio/ Strategie per un mondo nuovo

Strategie per un mondo nuovo – Prospettive di gestione dei flussi migratori provenienti dall’Africa è il titolo del convegno proposto al Teatro Sociale di Como sabato 18 febbraio 2017, dalle 9.00 alle 13.00, come approfondito contributo alla riflessione su quanto sta succedendo intorno al Mediterraneo con una significativa apertura sulle problematiche future.

Nella presentazione del convegno, gli organizzatori scrivono:

«L’emergenza migranti si profila come stato cronico che ha ragioni, cause, criticità da ricercarsi dall’altra parte del Mediterraneo. È il momento di tentare di conoscere e comprendere per poter mettere in atto, a Como come in Italia, una complessiva e organica strategia in grado di gestire al meglio il fenomeno. L’Africa subsahariana è tuttora la regione economicamente più arretrata del pianeta, ma è anche la realtà continentale in più rapido mutamento. Le riforme economiche e le graduali aperture democratiche degli ultimi anni ne hanno fortemente accelerato i processi di sviluppo, ma le sfide restano numerose e fra esse principalmente la crescita demografica, la persistente fragilità delle istituzioni statuali e democratiche, la permeabilità nei confronti dell’infiltrazione jihadista.»

Occasione per una lettura approfondita e competente del tema vuole essere la conferenza di sabato 18 febbraio al Teatro Sociale. Una mattinata di studi resa possibile dal supporto della Società Palchettisti e AsLiCo del Teatro Sociale di Como, patrocinata dal Comune di Como e organizzata da Centro Relazioni con l’Africa della Società Geografica Italiana, Università degli Studi dell’Insubria, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Sassari, Nucleo Ricerca Desertificazione (NRD), Coordinamento Comasco per la Pace e Associazione del Volontariato Comasco – Centro Servizi per il Volontariato (CSV) di Como.

 

Coordina la conferenza Massimiliano Mondelli che aprirà i lavori scanditi in tre parti.

La prima parte – moderata dal giornalista Alessio Brunialti – avrà inizio con i saluti istituzionali dell’on. Chiara Braga, deputata della Repubblica Italiana, di Bruno Corda, prefetto della Città di Como, di Mario Lucini, sindaco della Città di Como e di Barbara Pozzo, prof.ssa di Diritto privato comparato, Università degli Studi dell’Insubria. Introduce il tema con la relazione “Africa, il grande cambiamento: demografia, economia, politica e cultura” Paolo Sannella, presidente del Centro Relazioni con l’Africa della Società Geografica Italiana (CRA-SGI), già ambasciatore d’Italia in Costa d’Avorio e Angola. A seguire le considerazioni sui flussi e sull’integrazione degli immigrati in Italia di S. E. Manuel Amante Da Rosa, ambasciatore di Capo Verde in Italia, responsabile Commissione degli Affari migratori per il Gruppo degli ambasciatori africani accreditati e residenti in Italia.

La seconda parte – moderata dal giornalista Michele Luppi – è dedicata allo sviluppo e alle prospettive delle relazioni euro-africane come rapporto ineguale. Jean-Léonard Touadi, professore di Geografia dello Sviluppo in Africa all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata di Roma, già deputato della Repubblica Italiana e membro della Commissione Affari Esteri della Camera illustrerà le “Nuove forme di cooperazione allo sviluppo: normativa nazionale e indirizzi internazionali”, a seguire Alberto Majocchi, professore emerito di Scienza delle Finanze dell’Università degli Studi di Pavia, già presidente dell’Istituto di Studi e Analisi Economica (ISAE), con “Un Fondo Speciale per l’Africa: metodi di finanziamento e difficoltà tecnico-politiche” e Gian Battista Parigi, professore di Chirurgia pediatrica all’Università degli Studi di Pavia, presidente del Centro Internazionale Cooperazione per lo Sviluppo (CICOPS) di Pavia, con “Sviluppo umano e rafforzamento delle capacità per una crescita sostenibile”.

In conclusione la terza parte – condotta dal giornalista Andrea Quadroni – sui flussi migratori e il loro impatto in Europa. Anna Rita Calabrò, professoressa di Sociologia e di Sociologia dell’Emigrazione e delle Politiche migratorie presso l’Università degli Studi di Pavia descriverà lo sviluppo di un modello interdisciplinare di governance dei processi migratori, Lino Panzeri, professore di Diritto dei Migranti all’Università degli Studi dell’Insubria entra nel merito della questione che investe la nostra città con “Diritti dei migranti e loro tutela sul territorio: la Convenzione di Como”, a seguire Luca Deidda, professore di Economia e prorettore vicario dell’Università degli Studi di Sassari, con “Strategie di integrazione dei migranti: il ruolo della formazione” infine il ruolo dell’Unione europea affrontato dall’on. Elly Schlein, deputata europea, membro della Commissione Sviluppo (DEVE) e della Commissione Libertà civili, Giustizia e Affari interni (LIBE) del Parlamento europeo, con “L’Europa tra riforma della Convenzione di Dublino, muri e migration compact”. Chiuderà i lavori Paolo Sannella, presidente del Centro Relazioni con l’Africa della Società Geografica Italiana (CRA-SGI), già ambasciatore d’Italia in Angola e Costa d’Avorio.

La Conferenza è organizzata in memoria del prof. Gian Paolo Calchi Novati (1935-2017), fra i massimi esperti internazionali di colonialismo e colonizzazione, a lungo docente di Storia e Istituzione dei Paesi afro-asiatici presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Pavia.

 

Scarica qui il programma completo.

 

Dal 14 febbraio/ Studenti senza frontiere: Agli occhi dell’altro

esher-candelabroSi aprirà martedì 14 febbraio al Chiostrino artificio, in piazzolo Terragni 4 a Como, dalle 14 il ciclo Agli occhi dell’altro, sei conferenze sul tema dell’immigrazione organizzate dagli Studenti senza frontiere. L’iniziativa focalizza l’attenzione sul fenomeno migratorio, dalle cause degli spostamenti alle risposte che la società europea dà ai migranti. Non mancherà, com’è inevitabile, un approfondimento sulla situazione che si è creata dall’estate 2016 a Como, ma le conferenze si pongono l’obbiettivo di trattare l’argomento in termini più ampi. (altro…)

A piedi liberi, 18 dicembre / “Lamentarsi non basta”. Urge responsabilità condivisa nell’accoglienza

pjimage-1

L’appuntamento previsto dal convegno A piedi liberi per il pomeriggio di domenica 18 dicembre allo spazio Gloria non ha coinvolto più di trenta persone tra spettatori e relatori. Vero che le incombenti festività e la collocazione periferica della sala non hanno favorito una grande affluenza, altrettanto innegabile che intorno al tema “migrazioni a Como (e non solo)”, nelle sue varie declinazioni, relativamente pochi mantengono un’attenzione costante, sempre con più domande che risposte, men che meno soluzioni soddisfacenti.  (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: