Giorno: 4 Dicembre 2017

Fratelli d’Italia: ferma condanna all’irruzione del 28 novembre

export.1.1563458.jpg--.jpgIn riferimento all’episodio di martedì 28 novembre, riportato da tutti i media nazionali, sull’irruzione del cosiddetto “Veneto Fronte Skinheads” nei locali del Chiostrino di Sant’Eufemia, dove era in corso una riunione del gruppo Como senza frontiere, il Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia presso il Comune di Como condanna fermamente l’accaduto.

(altro…)

Emergenza freddo/ Nuovi posti letto al Centro Cardinal Ferrari

DSCN8191

Quaranta nuovi posti letto  – distribuiti in tre tendoni riscaldati – uno spazio di aggregazione e alcuni (pochi) servizi igienici e docce sono stati  ufficialmente messi a disposizione a partire dalla notte di martedì 5 dicembre. Lo hanno dichiarato Roberto Bernasconi, direttore della Caritas diocesana, Bruno Corda, prefetto, Mario Landriscina, sindaco, e Roberto de Angelis, questore di Como, nel corso della conferenza stampa lunedì 4 dicembre al centro socio-pastorale Cardinal Ferrari (viale Cesare Battisti 8), alla quale è intervenuta anche Laura Fontana Legnani, direttora della Fondazione Centro Cardinal Ferrari. Era invece assente Alessandra Locatelli, vicesindaca e assessora alle politiche sociali. Probabile dal 5 dicembre lo sgombero dell’area dell’autosilo Valmulini nella quale una sessantina di migranti aveva trovato rifugio grazie alle tende di Como accoglie.

(altro…)

L’Arci con gli studenti dell’Uds contro ogni fascismo

«Se verrà autorizzata dalla Questura, L’Arci provinciale di Como, da sempre impegnata per la difesa e l’applicazione della Costituzione italiana che è il baluardo essenziale per sconfiggere la violenza fascista, razzista e nazista, parteciperà al presidio indetto dagli  e dalle studenti dell’Uds il 9 dicembre pomeriggio a Porta Torre a Como contro i fascismi (o in altra data se sarà spostata per problemi di ordine pubblico).  L’impegno antifascista dell’Arci di Como (e dell’Arci regionale e nazionale), con la consapevolezza che ogni iniziativa contro la barbarie delle destre eversive vada condivisa  con l’unione anche di diverse sensibilità e obbiettivi nel merito della questione, il 9 dicembre vedrà alle 11,30 la nostra presenza alla manifestazione al Monumento alle Resistenza europea, alle 14,30 a Porta Torre con l’Uds (se il presidio sarà autorizzato) e continuerà alle 17,30 con l’iniziativa Centesimi di ecoinformazioni, la testata che dell’attacco a Como senza frontiere ha fornito l’unico video esistente, riportato da tutta la stampa locale, nazionale e internazionale, dimostrandosi ancora una volta “L’informazione con le spine”, capace di documentare con efficacia ciò che accade nel territorio». [Arci provinciale]

 

Rinviata per motivi di ordine pubblico l’iniziativa dell’Uds per dire no ai fascismi

Con una nota su fb successiva al testo che  riportiamo in basso l’Uds comunica: «Abbiamo dovuto temporaneamente sospendere l’organizzazione del presidio antifascista indetto per sabato 9 dicembre per problemi con la Questura di Como. Ci è stato comunicato che per problemi di ordine pubblico non possiamo ottenere i permessi per la piazza che avevamo richiesto, pertanto abbiamo preferito annullare l’evento facebook preventivamente. Domattina abbiamo un appuntamento in Questura per contrattare con le autorità, cercheremo di ottenere un’altra piazza per lo stesso giorno o, in alternativa, una data certa per lo svolgimento dell’evento». Nel seguito il testo che invitava alla manifestazione rinviata del 9 dicembre. (altro…)

9 dicembre/ Arte, storia e natura

Modo Turistico, Associazione Culturale degli Operatori del Turismo, organizza sabato 9 dicembre “Arte, storia e natura”, una visita guidata al meraviglioso parco di Villa del Balbianello e al presepe lì allestito.

La Villa del Balbianello rinnova la bella esperienza del presepe in occasione delle aperture straordinarie della stagione invernale. Quale migliore occasione per vivere il Natale nell’emozionante cornice invernale di una delle più belle ville d’Italia?

Percorrendo i suggestivi angoli del parco, posto sulla parte terminale della Penisola di Làvedo, la guida vi illustrerà la storia della villa che, da piccolo monastero francescano, fu trasformata nel Settecento in importante centro culturale e principesca dimora estiva dal cardinale Carlo Maria Durini. Dopo essere passata nella proprietà di prestigiose famiglie, nel 1972 fu acquistata dal Conte Guido Monzino che l’abitò fino alla sua morte nel 1988. Non avendo eredi diretti, il conte Monzino decise di lasciare la sua proprietà al FAI (Fondo Ambiente Italiano), che ne prende amorevole cura e la apre al pubblico per visite ed eventi speciali. In questa stagione la visita includerà solo il parco e la loggia, non l’interno. [VC, ecoinformazioni]

6 dicembre/ La lotta alle mafie e le vittime della criminalità organizzata in provincia di Como

Mercoledì 6 dicembre alle ore 21 si terrà l’incontro La lotta alle mafie e le vittime della criminalità organizzata in provincia di Como, al Piccolo Teatro di S. Maria di Inverigo in via Rocchina 14.

L’incontro è inserito nell’ambito della Rassegna sulle mafie “5 colpi alla ‘ndrangheta”, realizzata dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” in collaborazione con Arci Xanadù e con i Comuni e Biblioteche di Lurago d’Erba, Carugo, Mariano Comense, Arosio e Inverigo, e inserito nel progetto “Creare una comunità alternativa alle mafie. Sostegno alle vittime della criminalità organizzata” che vede come capofila il Comune di Como. Ospite e relatore dell’incontro sarà il Procuratore Capo di Como, dott. Nicola Piacente. [VC, ecoinformazioni]

6 dicembre/ Scienza e Fantascienza

Continua all’Università degli Studi dell’Insubria il ciclo di incontri “Scienza & Fantascienza”, organizzato dal professor Paolo Musso del Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate, in collegamento col suo corso di “Scienza e fantascienza nei media e nella letteratura”. Mauro Gervasini, critico cinematografico nonché collaboratore dell’Università dell’Insubria, dove da diversi anni tiene il corso di Linguaggi Audiovisivi, curerà un incontro sui viaggi spaziali nel cinema di fantascienza, mercoledì 6 dicembre alle 14,30 nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo, via Dunant 7, a Varese.

<<In genere – afferma il Professor Musso– quando si pensa al cinema di fantascienza ci vengono in mente soprattutto gli effetti speciali, che negli ultimi tempi sono diventati veramente spettacolari. Ma la fantascienza è stata presente nel cinema fin dai suoi albori, visto che uno di primissimi film della storia è stato il Viaggio nella Luna di Georges Méliès, un cortometraggio di 16 minuti uscito nel 1902: ed è davvero sorprendente vedere cosa si riusciva a fare con mezzi tecnici ancora molto rudimentali. D’altra parte il cinema di fantascienza non è solo effetti speciali, ma ha anche segnato profondamente il nostro modo di pensare al futuro e, di conseguenza, anche al presente. Mauro Gervasini ci aiuterà ad approfondire entrambi gli aspetti, oltre a mostrarci alcuni delle sequenze più spettacolari e più importanti dal punto di vista storico>>

Il ciclo si concluderà il 20 dicembre alle 18 nell’Aula Magna dell’Insubria di Via Ravasi 2 con ospite Claudio Maccone, Direttore Tecnico della International Academy of Astronautics (IAA), che parlerà dell’astronautica dei secoli futuri, spiegando i progetti di alcune missioni davvero avveniristiche a cui lui stesso ha in parte contribuito. [VC, ecoinformazioni]

6 dicembre/ Matematica e verità: incontro con Lafforgue

Laurent Lafforgue, Medaglia Fields 2002 (equivalente del premio Nobel per la matematica), terrà una lezione pubblica sul tema Matematica e verità mercoledì 6 dicembre 2017 alle ore 21 presso la Pinacoteca Civica di Como. Traduce dal francese  Ugo Moschella del Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università degli Studi dell’Insubria.

L’Ateneo ha organizzato – in collaborazione con l’Associazione Culturale ParoLario, la Fondazione Volta e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como – un incontro pubblico con il professor Laurent Lafforgue, Professore Permanente presso L’Ateneo infatti ha organizzato – in collaborazione con l’Associazione Culturale ParoLario, la Fondazione Volta e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como – un incontro pubblico con il professor Laurent Lafforgue, Professore Permanente presso l’Institut des Hautes Études Scientifiques a Parigi. Al professor Lafforgue è stata conferita nel 2002 la Medaglia Fields, l’equivalente del Nobel per la matematica. Il premio si assegna ogni quattro anni a giovani scienziati che non abbiano compiuto il quarantesimo anno di età, per contributi eccezionali alla Matematica.

Le scienze moderne si sono sviluppate a partire da Galileo come un programma di ricerca di verità i cui strumenti sono l’esperienza e il ragionamento matematico. Eppure, il superamento continuo delle teorie esistenti ad opera di nuove teorie ha fatto perdere agli scienziati un po’ della fiducia che avevano nella verità. Anche in matematica, la scoperta che è possibile sviluppare teorie geometriche fondate su assiomi che contraddicono almeno in parte le teorie euclidee ha fatto dubitare dell’esistenza di verità assolute. La conferenza tenterà di rispondere a questa domanda: è ancora possibile parlare di verità in matematica e dunque cercare delle verità? E se così fosse, in quale modo? [VC, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: