teatro san teodoro

27 gennaio/ Cantù/ “Chi ama brucia. Discorsi al limite della frontiera”

26850610_1806387979373860_6465359459165539819_o.jpgIn programma per le 21 di sabato 27 gennaio al Teatro comunale San Teodoro di Cantù (via Corbetta, 7) lo spettacolo di Alice Conti Chi ama brucia. Discorsi al limite della frontiera, uno spettacolo sui “campi di accoglienza” per migranti stranieri, tratto dalle interviste originali a lavoratori ed ex-reclusi di un C.i.e. italiano. Al termine dello spettacolo è previsto un momento conviviale con alcuni dei richiedenti asilo ospitati a Como, organizzato in collaborazione con l’associazione Como Accoglie.

(altro…)

21 gennaio/ Cantù/ L’anima ebraica del violino

25531843_1781942588485066_1195001146501551647_oDomenica 21 gennaio, dalle 17, il Teatro comunale San Teodoro di Cantù (via Corbetta 7) ospiterà un’interessante iniziativa dedicata alla musica ebraica, nell’ambito delle “domeniche in concerto”.

(altro…)

13 gennaio/ “Cominciamo dal Brutto anatroccolo” a Villa Bernasconi

Prende il via con “Cominciamo dal Brutto Anatroccolo” il 2018 di Villa Bernasconi a Cernobbio. Il laboratorio creativo per bambini, dai tre anni di età organizzato nell’ambito del quarto anno di attività di “Como-Cernobbio Andata/Ritorno”, promosso dal Comune di Cernobbio con il Teatro Sociale di Como, sabato 13 gennaio animerà la mansarda della storica dimora liberty.

I piccoli partecipanti saranno guidati alla scoperta dello spettacolo teatrale “Piume, in viaggio con il brutto anattrocolo”, prodotto dal Teatro San Teodoro di Cantù, in scena domenica 14 gennaio alle ore 16:00 al Teatro Sociale di Como.

Ascoltare, disegnare, costruire, intrecciare trame fantastiche saranno al centro di questo laboratorio al termine del quale, ad ogni partecipante, verrà regalato il gioco del “Brutto Anatroccolo”. Un inizio di nuovo anno all’insegna delle attività per i più piccoli per Villa Bernasconi, la quale è dall’autunno 2014 palcoscenico di tutti gli appuntamenti di “Como-Cernobbio Andata/Ritorno”, una partnership fortemente voluta, e concretizzata, dal sindaco di Cernobbio, Paolo Furgoni, e dall’allora Presidente del Teatro Sociale di Como, Barbara Minghetti.  Il prossimo appuntamento di “Como-Cernobbio Andata/Ritorno” sarà in programma nel mese di marzo per la presentazione dello spettacolo “Terra Matta”.

Per info: http://www.villabernasconi.eu

[VC, ecoinformazioni]

19 e 20 gennaio/ Sold out/ “Follia” al Teatro San Teodoro di Cantù

Venerdì 19 (sold out) e sabato 20 gennaio (sold out) alle ore 21 andrà in scena al Teatro San Teodoro di Cantù lo spettacolo Follia, una riflessione sul confine tra “normalità” e devianza a quarant’anni dalla promulgazione della legge 180/78, la cosiddetta legge Basaglia. 

Il progetto, promosso dalla Compagnia teatrale Circolo Arci Trebisonda, ha ricevuto da subito il sostegno e la collaborazione del Teatro San Teodoro, l’adesione ufficiale del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste, il patrocinio dell’Asst Lariana e dell’Associazione Asvap.

Nelle sue diversi fasi di lavorazione ha coinvolto attivamente circa 100 persone: i giovani attori dell’Associazione Trebisonda, operatori e utenti partecipanti al laboratorio teatrale nato dalla collaborazione con il dipartimento di salute mentale dell’Asst Lariana, insegnanti e studenti provenienti da diverse Scuole Superiori di Como, il coro Schiacciavoci, i privati cittadini che hanno aderito ai workshop proposti a teatro nel periodo tra febbraio e maggio 2017 e i numerosi professionisti dello spettacolo che hanno accettato la sfida con generosità ed entusiasmo – Antonello Rizzella, Davide Marranchelli, Elisa Carnelli, Francesca Cervellino, Marco Belcastro, Simona Pagnoni, Stefano Annoni, Vittorio Liberti.

Uno spettacolo dal forte impatto emotivo sia per i suoi interpreti, sia per gli spettatori, che accompagna sul sentiero della comprensione della sofferenza psichica ricostruendo anche la storia della psichiatria e dell’antipsichiatria in Italia. Uno spettacolo che ha anche l’ambizione di offrire qualche spunto di riflessione, dove la psichiatria diventa il naturale pretesto, la punta dell’iceberg, la cartina tornasole con cui saggiare lo stato di salute della nostra società.

Ideazione progetto, testo e regia: Giacomo Puzzo

Coreografie e aiuto regia: Francesca Cervellino

Interpreti: attori della Compagnia Teatrale Trebisonda, partecipanti ai workshop, operatori e utenti dei servizi di psichiatria del territorio, con la collaborazione e la partecipazione di Stefano Annoni, Elisa Carnelli, Marco Belcastro e Davide Marranchelli

Musiche dal vivo: Vittorio Vanini – Pianoforte, Marco Melis – Sax, Flavio Vanini – tromba e chitarra elettrica, Franco Pandolfo – basso elettrico

Costumi a cura dei laboratori creativi del San Martino di Como

Foto Claire Wymer

Biglietti:

Intero 10 euro, ridotto 9 euro, Soci Bcc 8 euro, Portatori di handicap e under 14 5 euro

Ridotto:  under 25 e over 65, – Soci/e di Coop, Arci, Associazione Parolario, Allineamenti, Associazione Trebisonda, Visionari Progetto Artificio

[VC, ecoinformazioni]

Dal 21 al 24 settembre/ Occupy San Teodoro

Dal 21 al 24 settembre al teatro San Teodoro di Cantù  (via Corbetta, 7) ci sarà una rassegna di eventi gratuiti e aperti a tutti. Per la serata di apertura, giovedì 21 settembre, il teatro aprirà i battenti al pubblico dalle 19 alla 1 e comprenderà un apericena a cura di Eclettico e La cascina di Mattia, seguito da una serata musicale con dj set e di intrattenimento musicale. Inoltre, ci sarà la possibilità, lungo tutto l’arco della serata, di scambiare dischi in vinile grazie all’iniziativa Vinili share. (altro…)

9 settembre/ Festival della legalità a Cantù

Sabato 9 settembre dalle 16 al Teatro San Teodoro di piazza Corbetta 7 a Cantù, il circolo ambiente Ilaria Alpi e il comitato Soci Coop di Cantù promuovono il Festival della legalità – conoscere le mafie, per combatterle, con lo scopo di coinvolgere i cittadini nella lotta alla criminalità organizzata, purtroppo presente anche nel territorio della provincia di Como.

Nell’ambito della giornata si terranno incontri con giornalisti, esperti e magistrati, sul tema della lotta alle mafie. Ci saranno anche momenti dedicati alla musica, così come show-cooking, degustazione e presentazione di prodotti coltivati sulle terre confiscate alla criminalità organizzata. La conclusione, sabato sera, con il bellissimo spettacolo teatrale U parrinu sempre sul tema delle mafie.

Info: www.circoloambiente.org

 

Arci Trebisonda e San Teodoro/ Da febbraio i workshop per Follia

folliaIl circolo Arci Trebisonda, in collaborazione con Teatro San Teodoro, con il patrocinio dell’ASST Lariana e l’adesione del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste, presentano in occasione del quarantennale dall’approvazione della Legge Basaglia (L.180/78) , Follia e assenza d’opera,  un progetto artistico-culturale di intervento sociale e di integrazione. Cinque workshop ideati e coordinati dal formatore e drammaturgo Giacomo Puzzo, che sarà affiancato nella conduzione da professionisti comaschi del settore teatrale. La partecipazione ai workshop è a numero chiuso (massimo 20 partecipanti per ogni workshop). Chi parteciperà a tutti e cinque i workshop avrà l’opportunità di essere inserito nel cast dello spettacolo Follia.

Di seguito il programma:

I workshop si terranno sul palco del Teatro San Teodoro di piazza Corbetta 7 a cantù dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30, nelle seguenti domeniche:

12 febbraio – IL CORPO IN MOVIMENTO, con Francesca Cervellino (danzatrice)
12 marzo – LA VOCE SENSIBILE, a cura di Marco Belcastro (musicista, cantante, compositore)
26 marzo – L’ATTORE PRESENTE, a cura di Stefano Annoni (attore) con la collaborazione di Simona Pagnoni (esperta in esercizi bioenergetici)
23 aprile – LA STRANEZZA DI CIASCUNO DI NOI, a cura di Elisa Carnelli (attrice e drammaterapeuta)
7 maggio – MATERIA VIVA, a cura di Davide Marranchelli (attore e regista)

I laboratori saranno propedeutici all’allestimento dello spettacolo teatrale Follia, che andrà in scena in anteprima il 20 maggio e sarà poi inserito nel cartellone di prosa della stagione teatrale 2017/2018 del Teatro San Teodoro.

Per iscriversi è necessario invare una mail a claudiotrap@hotmail.it indicando in oggetto: Follia e specificando la data ed il titolo del/dei workshop a cui si intende partecipare. Verranno in seguito forniti tutti i dettagli e modalità di partecipazione.

2 e 3 dicembre/ a Cantù aperitivo siriano e spettacolo Ritratto di donna araba che guarda il mare

ritratto-di-donna-araba-che-guarda-il-mare

Sabato 3 dicembre alle 21 il teatro San Teodoro di Cantù mette in scena lo spettacolo Ritratto di donna araba che guarda il mare, una produzione LAB121 con il sostegno di Premio Riccione per il Teatro, NEXT/laboratorio delle idee 2015.

Un uomo europeo e una donna nordafricana, spinti rispettivamente dalla curiosità e dalla speranza, si incontrano cambiando così il destino di ognuno. Un testo sulla condizione della donna e sul potere dell’uomo, una lotta verbale che genera distanza e alimenta l’incomprensione tra esseri umani già diversi tra loro. Un ritratto, un incontro casuale tra le vie del vecchio quartiere, una pausa a un tavolino della città vecchia mentre uno sconosciuto accanto ti racconta la sua vita, brandelli di una possibile realtà che provano a prende corpo, che provano a diventare storia. Il tempo di un’ illusione.

Testo di Davide Carnavali
Regia di Claudio Autelli
Con Alice Conti, Michele Di Giacomo, Giacomo Ferraù e Giulia Viana
Scene e costumi Maria Paola Di Francesco
Organizzazione Monica Giacchetto e Camilla Galloni
Comunicazione Cristina Pileggi

Info, costi e biglietti: http://www.teatrosanteodoro.it/

La sera prima dello spettacolo, venerdì 2 dicembre alle 19, il teatro in collaborazione con il Coordinamento Comasco per la pace, nel contesto dei Venerdì della Storia organizzati dal Comune di Cantù ospiterà un gruppo di donne siriane richiedenti asilo, attualmente ospitate in provincia di Como che per l’occasione cucineranno un aperitivo interamente composto da piatti della propria tradizione che potremo gustare tutti insieme in ascolto del racconto delle loro storie e di come sono arrivate fin qui. L’ingresso all’apertitivo è libero.

 

11-18 settembre/ Una settimana di Occupy al San Teodoro

occupy san teodoroDall’11 al 18 settembre il Teatro San Teodoro di Cantù verrà simbolicamente occupato per trasformarsi in luogo di formazione e aggregazione. Una dimensione in cui condividere capacità e passioni e trasformarle in un fare comune, un’agorà entro la quale la città possa riversarsi. Un palcoscenico aperto, un progetto da condividere con compagnie e artisti, operatori e spazi culturali del territorio, addetti ai lavori e semplici appassionati di arte e cultura, per sperimentare una progettazione partecipata.

Ecco il programma, ancora in fase di definizione:
*Domenica 11 settembre
dalle 19 – Inaugurazione mostra personale di Andrea Cicala Pozzuoli, artista comasco. A seguire aperitivo a buffet
*Lunedì 12 settembre
dalle 19 – Aperitivo a buffet
a seguire – Bottoni. Spettacolo teatrale di Elisa Salvaterra. Con Elisa Salvaterra e musiche dal vivo di Paolo Camporini, Samuele Dotti, Francesca Sgarbossa
*Martedì 13 settembre
Dalle 16.30 – “Piccoli assaggi”: merenda per i bambini, con prodotti biologici a cura di Azienda Agricola San Damiano
Dalle 17.30 – Laboratorio per bambini a cura di Azienda Agricola San Damiano
Dalle 19 – Aperitivo biologico con i prodotti a km 0 di Azienda Agricola La Runa e Martino e le api e possibilità di acquisto in loco. Musica dal vivo di Joelma
Dalle 21.30 – Proiezione del film Unlearning. Un inno alla gentile disobbedienza di Lucio Basadonne, Anna Pollio e Gaia Basadonne.
*Mercoledì 14 settembre
Dalle 16.30 – “Piccoli assaggi”: merenda in teatro per bambini
Dalle 17.15 – Laboratorio creativo per bambini
Dalle 19 – Aperitivo in musica
Dalle 21 – Tournée da bar: Otello, uno spettacolo di e con Davide Lorenzo Palla; Regia Riccardo Mallus; a seguire dj set.
*Giovedì 15 settembre
Dalle 16.30 – “Piccoli assaggi”: merenda in teatro per bambini
Dalle 17.15 – Laboratorio teatrale per bambini
Dalle 19 – Aperitivo in musica con “Periodo Ipocondriaco”
Dalle 21 – Allineamenti. Un invito alla scrittura, alla condivisione, all’esposizione. All’espansione. Ospite della serata la cantautrice Sara Velardo
Dalle 23 – Sara Velardo Live
*Venerdì 16 settembre
Dalle 16.30 – “Piccoli assaggi”: merenda in teatro per bambini
Dalle 17.15 – Laboratorio creativo per bambini a cura di Coordinamento Comasco per la Pace
Dalle 19 – Aperitivo in musica
Dalle 21 – Concerto Razza Partigiana. Con un membro del collettivo Wu Ming (il vocalista Wu Ming 2), due membri dei Massimo Volume (i chitarristi Egle Sommacal e Stefano Pilia) e due membri dei Settlefish (il bassista Paul Pieretto e il batterista Federico Oppi).
*Sabato 17 settembre
Dalle 15.30 – Open day Corsi (recitazione, danza classica, danza contemporanea, burlesque, danza del ventre, yoga, pilatess e total body, tai chi
contact improvvisation, flamenco, danza africana, coro voci bianche)
Dalle 19 – Aperitivo in musica
Dalle 21 – Esibizione di flamenco
Dalle 22 – Live del chitarrista Livio Gianola (considerato dalla critica specializzata Il Maestro italiano della chitarra otto corde)
*Domenica 18 settembre
Dalle 16.30 – “Piccoli assaggi”: merenda in teatro per bambini
Dalle 18.30 – Laboratorio teatrale per bambini a cura di Giacomo Puzzo (in scena nella Stagione 2016/17 con lo spettacolo A spasso con le ombre)
Dalle 19 – Aperitivo in musica
Dalle 21 – Spettacolo teatrale La Banda Doucement in: tante storie in poco tempo della compagnia Ibuka Amizero

E’ consigliata l’iscrizione ai laboratori scrivendo alla mail05 maddalena.massafra@mondovisione.org

[Jlenia Luraschi, ecoinformazioni]

9 aprile/ Shakespeare in musica al Teatro San Teodoro di Cantù

Ultimo concerto della stagione dell’Orchestra Sinfonica del Lario – ispirato, come gli altri, dall’opera di William Shakespeare – al Teatro San Teodoro di Cantù sabato 9 aprile 2016 alle 21.


Coriolano, Cleopatra, Didone, Re Lear: un destino di abbandono e di morte accomuna le sorti di questi eroi sconfitti. Shakespeare ne fornisce un ritratto carico di umanità e di sentimenti contraddittori, e la ricezione presso i musicisti, soprattutto in epoca romantica, è travolgente. Beethoven assume su di sé, incarna e vive la figura di Coriolano, il generale romano che oppone alla coralità una orgogliosa solitudine, che diviene mancanza di senso politico e conduce all’annientamento.

Alla morte e all’oblio tendono inesorabilmente le due figure di Didone (citata e recitata in scena da Amleto) e Cleopatra, cui Berlioz offre una musica devastante quanto la sorte della protagonista. Infine Re Lear: vecchio, tradito, sconfitto, umiliato, muore scandalosamente in scena portando con sé l’amarezza della sua disfatta esistenziale.

Merita particolare attenzione la Suite sinfonica di Balakirev, che testimonia il grande interesse dell’ambiente musicale russo per le tematiche shakespeariane e dimostra una notevole sensibilità compositiva, laddove la musica riesce ad esprimere contemporaneamente potenza, amarezza, scherzo, terrore, ambiguità, oppressione, disfatta.

Singolare e significativo è il “caso Cleopatra”. Berlioz nel 1829 non vinse con questo capolavoro il “Prix de Rome”. L’opera fu probabilmente ritenuta eccessiva, rivoluzionaria, visionaria, a tratti ineseguibile. Oggi continua ad apparire come proiettata in avanti, ad indagare un futuro oltre l’orizzonte, esattamente come l’opera di Shakespeare, che sempre ci attende più in là.

Orchestra Sinfonica del Lario, mezzosoprano Elena Serra, direttore   Pierangelo Gelmini

Programma

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), Coriolano – ouverture in do minore op. 62

Hector Berlioz (1803 – 1869), Cleopatra – Scena lirica H 36

 

Henry Purcell (1659 – 1695), Didone e Enea – “When I’m laid in earth”

Milij Alkseevič Balakirev (1837 – 1910), Re Lear – Suite Sinfonica

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: