Giorno: 10 Novembre 2017

25 novembre/ Guanzate/ Cena con gusto

IMG-20171109-WA0002

Per festeggiare i 20 anni dell’associazione Mondo Equo a Guanzate (piazza Partigiani, 11) e sostenerne le attività, la cooperativa Garabombo  propone per sabato 25 novembre una Cena con gusto che si terrà all’oratorio di Guanzate a partire dalle 19,30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.
(altro…)

11 novembre/ Basta indifferenza e pregiudizio

Anticipiamo il volantino Quando la povertà uccide che sarà distribuito sabato 11 novembre dalle 15 al presidio davanti al Comune di Como in via Bertinelli. Sarà una manifestazione silenziosa e senza bandiere.  (altro…)

12 novembre/ “La condizione umana”

Si terrà il 12 novembre alle ore 17.30 l’incontro-spettacolo La condizione umana, un tributo musicale a Enzo Jannacci, organizzato dall’associazione Accanto Onlus che si terrà il 12 novembre alle ore 17.30 presso la sala Musa dell’Associazione Carducci di Como in occasione della ricorrenza di San Martino.

Anche quest’anno l’associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice San Martino di Como si accinge a celebrare la ricorrenza di san Martino con un incontro-spettacolo aperto a tutti che si terrà domenica 12 novembre alle ore 17.30 presso la sala Musa dell’Associazione Carducci di Como, in via Cavallotti 7.

La data scelta non è casuale: San Martino, celebrato l’11 novembre, è il patrono delle Cure palliative e come tale viene ricordato in tutta Italia da quanti operano in questo ambito. È il suo mantello (pallium), offerto per proteggere un mendicante dal rigore dell’inverno, che dà il nome alle cure palliative; cure che intervengono – quando la medicina non può più guarire – per farsi carico dei bisogni fisici, psicologici, umani, del malato e dei suoi cari affinché la vita possa essere autonoma il più a lungo possibile e sempre dignitosa. Inoltre, a Como, è proprio a San Martino che è intitolato l’Hospice situato nel parco di via Castelnuovo, che accoglie i malati quando non possono essere curati adeguatamente nelle loro abitazioni.

Quest’anno, quindi, l’Associazione Accanto proporrà “La condizione umana”, un tributo musicale a Enzo Jannacci, il medico-cantautore che ha speso la sua vita a curare i malati e a cantare, con poesia e sensibilità, le vicende umane dei più deboli, dei meno fortunati, senza un atteggiamento da paladino ma da profondo conoscitore della condizione umana.

A suonare le sue canzoni saranno il gruppo di musica popolare D’Altrocanto, Marco Belcastro e Luca Ghielmetti con Franco Piccolo alla fisarmonica. Condurrà l’incontro il giornalista Alessio Brunialti che, tra un momento musicale e l’altro, dialogherà con alcuni operatori e volontari di Accanto per presentare le attività dell’associazione e sottolineare l’importanza delle cure palliative.

Per informazioni: Accanto Onlus Tel.: 031 309135 – contatto@accanto-onlus.ithttp://www.accanto-onlus.it

18 novembre/ Avanzi popolo/ “Bucce” a Xanadù contro gli sprechi

In occasione della Giornata nazionale di lotta agli sprechi – sabato 18 novembre – il circolo Arci Xanadù/ Spazio Gloria ospiterà dalle 21 una “macro-iniziativa” che riserverà agli e alle partecipanti non poche sorprese. L’iniziativa è un incontro di Avanzi popolo, la campagna dell’Arci che sarà presentata nazionalmente il 17 novembre.

Evento di apertura della serata sarà Bucce, l’esibizione di show cooking offerto da Max Pini e Monica Carla Cattaneo de La cucina clandestina, che si cimenteranno nella preparazione di specialità culinarie servendosi di elementi che definiremmo “d’avanzo” (come per esempio le bucce, appunto), e che invece riservano inaspettate potenzialità creative e gastronomiche.

Non soltanto di cibo si parlerà (e si mangerà): nel corso della serata, Eletta Revelli presenterà il suo libro Un amore di clochard e si terrà un incontro con Sonia Bianchi (Banco di solidarietà Como) e Carlo Ferrarini (Aipsd – sezione di Como).
Per finire, animeranno musicalmente la serata Roberto Durkovic e i fantasisti del metrò, gruppo folk caratterizzato dall’eclettica ispirazione folk che spazia dalle sonorità mitteleuropee e tzigane fino alle melodie e ai balli dell’America Latina.

Il tutto accompagnato da Il cibo recuperato, un buffet forse “povero” nelle origini, ma non nella quantità, né nel gusto.

L’inizitiva è parte del progetto Connessioni ControCorrente di Arci Xanadù, TeatroGruppo Popolare ed ecoinformazioni, realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo.

Ingresso: 8 euro, comprensivo di buffet.

[AF, ecoinformazioni]

Avanzi popolo

La serata del 18 a Xanadù è parte della più ampia campagna dell’Arci Avanzi popolo.

Il tema della lotta agli sprechi alimentari si inserisce nel più ampio contesto della tutela dei diritti, valorizzazione dei territori ed affermazione di un modello di sviluppo sociale basato sulla promozione di corretti stili di vita, tutti argomenti oggetto dell’azione politica della nostra associazione.  È per questo motivo che l’Arci, insieme ad Aitr, ha organizzato “Avanzi Popolo”,  una campagna di sensibilizzazione nazionale contro gli sprechi alimentari che si pone l’obiettivo di promuovere un nuovo approccio rispetto al tema del cibo e dell’alimentazione, focalizzando l’attenzione sulla sostenibilità, sulla tutela delle risorse ambientali, sulla lotta alle diseguaglianze, sul contrasto al disagio sociale e sull’adozione di stili di vita compatibili con il nostro ecosistema.

Il lancio della campagna di sensibilizzazione “Avanzi Popolo” avverrà il 17 novembre 2017 in contemporanea in almeno tre circoli: uno del nord, uno del centro ed uno del sud Italia. In ciascuno dei suddetti circoli sarà preparato e distribuito un piatto realizzato secondo la ricetta basata sull’impiego di avanzi alimentari della regione d’appartenenza ed un piatto realizzato secondo la ricetta basata sull’impiego di avanzi alimentari di un’altra regione a scelta.

Nell’ambito della campagna di sensibilizzazione, i circoli circoli Arci aderenti programmeranno iniziative riconducibili alle seguenti azioni:

  • recupero e distribuzione del cibo attraverso pranzi e cene con cibo di recupero e a filiera corta; pranzi e cene contro lo spreco e per le fasce disagiate; accordi con produttori locali e GAS per l’impiego di materie prime alimentari destinate allo scarto realizzando iniziative locali che ne consentano l’impiego;
  • attività di informazione e promozione relative alle buone pratiche che è possibile attivare per contrastare gli sprechi alimentari;
  • attività di comunicazione da realizzarsi sia attraverso incontri, dibattiti, seminari, workshop, convegni ed altre manifestazioni pubbliche che per il tramite di opuscoli, guide, manifesti, prodotti multimediali, programmi radiofonici, spot televisivi ed affini;
  • attività ricreative e culturali quali concerti, rappresentazioni teatrali, reading letterari, proiezioni cinematografiche, esibizioni artistiche ed affini;
  • azioni divulgative e formative in ambito scolastico anche mediante l’attivazione di percorsi laboratoriali ed attività progettuali finalizzate all’acquisizione di nozioni specifiche sul tema;
  • elaborazione di applicazioni, software e strumenti basati sull’innovazione digitale attinenti con il tema della lotta agli sprechi alimentari;
  • sperimentazione di progetti innovativi basati sulla connessione tra industria alimentare, esercizi commerciali attivi nel campo della ristorazione e comunità locali finalizzati alla definizione di nuovi modelli di consumo e di riciclo delle risorse alimentari;
  • attività basate su processi di inclusione sociale e di aggregazione con particolare attenzione alle fasce deboli della popolazione, anche in considerazione dell’elevato numero di indigenti che manifestano il proprio disagio anche in campo alimentare;
  • costituzione di realtà lavorative dedicate al recupero degli scarti alimentari quale occasione di inserimento lavorativo e, nel contempo, quale strumento di promozione della cultura del consumo critico e responsabile;
  • coinvolgere università, organizzazioni del terzo settore, centri di studio e di ricerca nella creazione di percorsi, strumenti ed iniziative utili a diffondere il messaggio oggetto della campagna.  [Arci nazionale]

 

12 novembre/ Un canto per Michela

22769982_1954515491469540_306544468214844132_o

 

Domenica 12 novembre, dalle 17,30 alle 19,30 al circolo Arci Xanadù / Spazio Gloria, Un concerto per Michela ricorderà la scomparsa di Michela Mangieri, ricercatrice mancata nel settembre 2016 a soli 41 anni.
(altro…)

Lenin a Lurago d’Erba

La quarta serata dell’appassionante rassegna storica organizzata dalla Biblioteca di Lurago d’Erba, dedicata a importanti anniversari, ha avuto per argomento Lenin e la Rivoluzione Bolscevica.

Anche questa volta la partecipazione è stata ragguardevole, e anche questa volta nell’aria aleggiava qualcosa di più di un generico interesse storico, come testimoniato in forma diversa dalla presenza di una bottiglia di Vodka sul tavolo, e dall’evocazione di prossimi anniversari sui quali organizzare serate (il ’68, la rivoluzione cinese).

(altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: